Dopo i leak emersi nei giorni scorsi, Canon ha ufficializzato la nuova ammiraglia 1D X Mark II. Il corpo è quasi identico al modello precedente, ed è un bene perché essendo uno strumento dedicato ai professionisti è importante mantenere continuità nei controlli. Nuovo è invece il sensore CMOS Full Frame da 20,2MP, affiancato da un doppio processore DIGIC 6+ per una sensibilità da 100 a 51200 ISO, espandibile fino a 50-409600. Il metering si basa su ben 360.000 pixel RGB+IR.

canon-1dx-mark-ii

Importanti innovazioni arrivano per l'AF, con un modulo da 61 punti in cui tutti supportano la messa a fuoco fino a f/8 (ideale quindi per telefoto con moltiplicatori). L'area è complessivamente più ampia per una maggiore copertura del fotogramma e dei 61 punti ve ne sono 41 a croce e 5 a doppia croce. La sensibilità al centro è di -3EV ed è stato modificato anche il comportamento dell'illuminazione seguendo i consigli dei fotografi, perché il punto AF prescelto può rimanere acceso per una indicazione più chiara. Vi è ovviamente il supporta alla tecnologia Dual Pixel CMOS AF, che consente di lavorare in modo ottimale in Live View e con fuoco continuo. Inoltre lo schermo da 3,2" è ora touch screen e può essere usato per indicare il punto di messa a fuoco (e per nient'altro). Il display aumenta di risoluzione, passando da 1 a 1,62 milioni di punti, che in pratica si traducono in una risoluzione di 900 x 600 pixel in luogo della precedente 720 x 480.

canon-1dx-mark-ii-retro

La raffica è da 14fps con full tracking AF, mentre sale a 16 con specchio alzato in Live View. C'è una nuova batteria che dovrebbe garantire 1210 scatti per singola carica, ma il vano rimane compatibile con quella precedente della 1D X, ma utilizzandola la raffica scenderà a 12 fps con AF e 14 fps in Live View. Il comporta video vede la registrazione in DCI 4K (4096 x 2160 pixel) fino a 50fps, ma purtroppo non è presente il profilo colore Canon Log Gamma come nella vecchia 1D C e salva solo con codifica Motion JPG. In Full HD registra invece con il più efficiente e pratico All-I H.264, con framerate di 24/25/50fps oppure si può salire fino a 100fps ma senza audio. Ovviamente l'uscita HDMI è non compressa per l'uso di recorder esterni, ma questa si ferma al 1080p (quindi niente 4K). Tra le note negative anche l'assenza di focus peaking e zebra pattern, mentre per le connessioni non mancano ingresso ed uscita audio.

canon-1dx-mark-ii-connessioni

Nikon è saltata qualche anno fa sul carro delle memorie XQD, Canon ha scelto di abbracciare invece le CFast, ma il doppio slot rimane compatibile con le Compact Flash. Le CFast sono necessarie per la registrazione video in 4K e consentono anche di aumentare notevolmente il buffer nella raffica, che continua all'infinito con i JPG e si satura dopo ben 170 RAW.

canon-1dx-mark-ii-top

Il GPS è incluso ma, esattamente come nella 7D Mark II (recensione), non lo è il Wi-Fi, per il quale servirà il modulo opzionale WFT-E8A. Abbiamo poi la connessione USB 3.0 ed anche la LAN Ethernet per accedere alle immagini direttamente dal computer o via FTP. La Canon EOS-1D X Mark II sarà disponibile da maggio, con un prezzo di listino di 6460€ per il solo corpo.