Devo dire che sarei molto curioso di conoscere i dati sulle vendite dei Lumia 950 e 950 XL, che in base ai risultati dell'ultima trimestrale non devono essere particolarmente rosei. L'attesa per nuovi Windows Phone top di gamma era elevatissima, tuttavia l'impressione è che siano stati acquistati per lo più dai recensori e dai Microsoft addicted. Io stesso, che mi sono apertamente dichiarato colpito da Continuum, ho deciso di lasciar perdere dopo aver letto alcune prove oltreoceano. A parte tutto, i due 950 hanno peccato su un aspetto in particolare, ovvero la qualità costruttiva. Il design è un po' anonimo, ma il problema più sentito sembra essere quello dei materiali poveri, con la plastica che persino scricchiola in alcuni punti. Insomma, si è trattato sì di top di gamma, ma più destinati ai geek che ai professionisti, ambito in cui Microsoft dovrebbe provare ad emergere visto il predominio di Windows nel settore business. Ed è propio da lì che ripartirà il tutto con il nuovo Lumia 650.

lumia-650

Si tratta di uno smartphone entry-level, con CPU Snapdragon 212 da 1,3GHz, 1GB di RAM, 16GB di memoria e una batteria da 2000mAh, caratteristiche che purtroppo non lo rendono sufficiente per Continuum. Supporta LTE, ha una camera principale da 8MP ed una frontale da 5. Interessante lo schermo OLED da 5", così come tutti i servizi inclusi (Office 365 e OneDrive), ma il vero plus in questo caso è rappresentato dai materiali. Vi è infatti un frame di alluminio che impreziosisce il tutto, cosa che non troviamo nei top di gamma precedentemente citati. Inoltre le dimensioni relativamente compatte, il peso di 122g e lo spessore di soli 6mm, lo vedono particolarmente adatto al settore business, magari associato ad un computer della linea Surface. Il prezzo del Lumia 650 in Italia sarà di 239€, mentre la disponibilità dovrebbe essere immediata secondo il comunicato stampa (che cita proprio il 15 febbraio).

lumia-650-2

Se si guarda solo l'hardware appare sicuramente sotto tono rispetto a molti altri device di pari prezzo, specie se non ci si fanno problemi ad usare marche cinesi. Tuttavia bisogna ricordare che Windows rende molto meglio di Android a parità di risorse, essendo potenzialmente confrontabile su questo piano ad iOS. La cosa più interessante, però, penso sia la maggiore ricerca in termini di materiali e costruzione. Questo potrebbe essere il seme di nuovi top di gamma più maturi per la linea Lumia oppure di quello che molti chiamano Surface Phone.