La nuova strategia mobile di Microsoft è piuttosto chiara: meno dispositivi propri, più supporto alle terze parti. Da parte di Redmond, coprono la fascia entry-level col Lumia 550, quella aziendale di base col Lumia 650 e il top di gamma consumer col duo Lumia 950 e 950 XL. Al di là di un probabile Surface Phone, a riempire gli altri spazi ci penseranno gli altri produttori con cui sono state strette collaborazioni. Tra essi vi è HP, che rientra nel settore smartphone in modo molto interessante grazie al nuovo Elite x3.

hpelitex3

Questo dispositivo si può dire vada commercialmente a completare il 950 XL nella fascia alta, stavolta rivolgendosi soprattutto al settore business. Si inizia dai materiali costruttivi, con grande presenza di vetro e metallo; sul piano delle certificazioni prevede la protezione IP67 contro polvere e brevi immersioni in acqua nonché quella MIL-STD-810 che garantisce la resistenza totale a cadute fino a un metro. Lo spessore è contenuto, attestandosi a 7,8 mm, mentre il peso è un po' più avvertibile, 195 g. Davanti troviamo uno schermo AMOLED da 5,96" con risoluzione 2560 x 1440, rafforzato dal Gorilla Glass 4 di Corning; le cornici sono relativamente ridotte, lasciando comunque adeguato spazio nella parte inferiore agli altoparlanti stereo frontali firmati Bang & Olufsen.

Guardando alle caratteristiche interne, l'Elite x3 è dotato di un SoC Qualcomm Snapdragon 820 quad-core da 2,15 GHz, dotato dell'architettura proprietaria Kryo e del potente chip grafico Adreno 530. La memoria RAM è generosa, 4 GB, così come quella interna di archiviazione, 64 GB standard, con la possibilità di espanderli fino a ulteriori 2 TB tramite microSD. Il comparto fotografico vede protagonisti un sensore posteriore da 16 Megapixel con apertura f/2.0 e flash LED nonché uno anteriore da 8 Megapixel; in entrambi i casi la registrazione video avviene a risoluzione Full HD, mentre la cattura audio è affidata a 3 microfoni con cancellazione del rumore di fondo. Per la connettività troviamo LTE, Wi-Fi 802.11ac dual-band, Bluetooth 4.0 LE e NFC. La sicurezza prevede non uno, ma due metodi di autenticazione biometrici, tra loro complementari: il sensore dell'iride e quello di impronte digitali, gestiti tramite la funzionalità di sistema Windows Hello. Non mancano naturalmente il GPS e il classico set di sensori con accelerometro, giroscopio, luminosità ambientale, prossimità, bussola, barometro ed effetto Hall. Presente una porta USB-C con velocità fino a 5 Gbit/s, come previsto dallo standard USB 3.0. Buona la batteria non rimovibile da 4.150 mAh, che prevede pure la ricarica wireless. L'unica colorazione disponibile sarà quella grafite.

hpelitex3mobileextender

L'HP Elite x3 supporta Continuum, la funzionalità di Windows 10 Mobile che permette, collegandolo a un apposito dock, di ricreare un'esperienza d'uso molto più vicina a quella desktop utilizzando schermo esterno, tastiera e mouse/trackpad. In aggiunta, l'azienda offre un'ulteriore accessorio, il Mobile Extender. Esteticamente richiama un qualsiasi portatile ultrasottile, tuttavia è privo di processore e memoria di archiviazione, appoggiandosi in tutto e per tutto al dispositivo principale. È dotato di uno schermo Full HD da 12,5" e aggiunge a livello di porte tre USB-C nonché una micro-HDMI; ha inoltre una batteria a 4 celle che può essere adoperata sia per alimentare l'Extender stesso sia per ricaricare l'Elite x3. Il Desk Dock, invece, prevede una porta Ethernet, due USB 3.0 di dimensioni standard, una USB-C e un'uscita video.

hpelitex3deskdock

Insomma, forse a parte la fotocamera questa soluzione di HP presenta tutto ciò che l'utenza Windows 10 Mobile può desiderare in un flagship. Certo non costerà poco, quando sarà finalmente disponibile: si dovranno infatti attendere diversi mesi, probabile la tarda estate, prima di trovarlo in vendita. Il periodo intermedio, come dichiarato da HP, sarà utilizzato per effettuare le ultime ottimizzazioni sia hardware sia software.