1444063231-twitter1

Tanto tuonò che piovve: la modifica alla timeline di Twitter è infine arrivata. Il rumor di un nuovo algoritmo alla base della gestione dei tweet si era già diffuso negli scorsi giorni, ma sembrava che la probabile novità sarebbe stata ben più invasiva rispetto alla feature introdotta ufficialmente oggi. Addirittura, il CEO e fondatore della società Jack Dorsey si era affrettato a comunicare che i tweet sarebbero stati mostrati sempre in ordine cronologico. Infatti, la paventata modifica avrebbe riguardato il sistema di visualizzazione dei tweet che non sarebbero stati più mostrati in ordine cronologico, bensì in base alla loro popolarità o a quella del loro autore, similmente a quanto accade per il newsfeed di Facebook. La protesta degli utenti si è fatta subito sentire e si è diffusa in tutto il mondo con l'hashtag #RIPTwitter. A ogni modo, da oggi la timeline inizierà a mostrare i tweet più popolari dal nostro ultimo accesso alla piattaforma in un'area apposita collocata sopra agli altri messaggi che, comunque, saranno visualizzati in ordine cronologico. La feature, ribattezzata "While you were away" sarà gradualmente disponibile nei prossimi giorni per tutti gli utenti del social network, sia all'accesso tramite web sia a quello tramite l'app ufficiale. TweetDeck, Twitter per Mac e i client di terze parti come Tweetbot non sembrano essere stati ancora coinvolti nella novità, ma non è detto che la società non obblighi gli sviluppatori ad aggiornarli a breve.