Apre oggi i battenti a San Francisco la conferenza BUILD 2016, appuntamento annuale principalmente dedicato agli sviluppatori, ma con un occhio anche all'utente finale, dove vengono presentate tutte le novità in arrivo nei prossimi mesi sulle piattaforme Microsoft.

Build-2016

Il Keynote di apertura ha visto subito salire sul palco Satya Nadella, il CEO Microsoft, che ha mostrato al pubblico alcune statistiche. A distanza di soli otto mesi dal lancio, la nuova versione del Sistema Operativo di casa Redmond ha raggiunto ben 270 milioni di dispositivi attivi, superando del 145% il precedente record, Windows 7. Il prossimo obiettivo fissato da Microsoft è raggiungere il traguardo di 1 miliardo di dispositivi con Windows 10, considerando non solo i PC, ma anche gli smartphone, le console Xbox One e i dispositivi IoT (Internet of Things).

Windows 10 Anniversary Update

Il prossimo update di Microsoft prenderà il nome di Windows 10 Anniversary Update e arriverà gratuitamente la prossima estate per tutti gli utenti dotati di dispositivi con Windows 10. Vediamo qui sotto le principali novità.

Win10_Laptop_Hello

Studi condotti dall'azienda di Redmond dimostrano che circa l'80% degli utenti utilizza la stessa password per diversi servizi, mettendo a rischio i propri dati non riuscendo a ricordare credenziali diverse. Per combattere ciò, dal prossimo update sarà possibile utilizzare Windows Hello per autentificarsi sul web con Microsoft Edge (che nella stessa occasione guadagnerà pure il supporto alle estensioni) e all'interno delle app. Windows Hello, incluso già in Windows 10, è un sistema per eseguire l'accesso a dispositivi mediante una tecnologia per le credenziali denominata Microsoft Passport che è più semplice, pratica e sicura rispetto all'uso di una password, perché impiega la cosiddetta autenticazione biometrica. Si può eseguire l'accesso con il proprio volto, l'iride o l'impronta digitale (come ulteriore alternativa è possibile impostare un più classico PIN unico).

Windows-Ink

Il supporto per l'input da penna è stato migliorato con il rilascio di Windows Ink, il quale permetterà di prendere appunti, lanciare applicazioni suggerite ed altri dettagli all'interno di un unico spazio. Ci sarà pure una nuova versione dell'app integrata Sticky Notes, che consentirà di prendere appunti a mano libera tramite una penna digitale, mentre l'assistente Cortana acquisirà gli appunti e li interpreterà. Windows Ink potrà essere integrato nelle app di terze parti dagli sviluppatori aggiungendo poche righe di codice.
Windows-Anniversary-Cortana
Avendo accennato poco fa a Cortana, l'assistente virtuale di Microsoft si appresta a introdurre tantissime novità con la nuova release di Windows. Saranno ben 1.000 le applicazioni a supportarla in modo nativo, raggruppate in un apposita sezione del Windows Store. Grazie alle nuove feature, Windows sarà in grado di mostrarci suggerimenti contestuali e proattivi all'interno della schermata di Cortana. L'assistente potrà inoltre essere utilizzato anche nella schermata di blocco e permetterà di lavorare in modo cross-platform iniziando un'azione su un dispositivo e proseguendola su un altro, ad esempio passando da smartphone a PC. Ulteriori prodotti di intelligenza artificiale come Cortana arriveranno sia dall'azienda di Redmond sia da terze parti grazie al nuovo Bot Framework.

Windows-Unified-Store
I gamer su Xbox One saranno molto felici di questo aggiornamento, perché vedranno arrivare sulle loro console alcune caratteristiche che fino ad ora trovavamo solo sul PC. Cortana porterà anche lì la sua assistenza e potrà essere utilizzata durante le sessioni di gioco per cercare gli amici online o trovare nuovi giochi in base ai nostri gusti. Il Windows Store sarà unificato tra i vari dispositivi, Xbox inclusa, e gli sviluppatori grazie allo Universal Windows Platform avranno meno difficoltà a creare giochi Cross-Platform. A partire da Windows 10 Anniversary Update chiunque potrà sviluppare software per Xbox One su una qualsiasi console senza richiedere a Microsoft una versione appositamente abilitata allo sviluppo,dato che ciò sarà possibile su qualsiasi unità commercializzata trasformandola in ​dev kit.

Microsoft HoloLens disponibili da oggi

Le prime spedizioni dei kit di sviluppo di HoloLens cominciano da oggi. Il prezzo di ogni kit è di 3000 dollari, ma sono acquistabili solo dagli sviluppatori residenti in USA e Canada. HoloLens è l'unico dispositivo che oggi permette l'elaborazione orografica in modo nativo, senza fili, senza telecamere esterne e senza nessuna connessione fisica ad un PC. Sono molti gli enti e le aziende che stanno lavorando su questo prodotto, tra cui la NASA, Case Western Reserve University, Volvo e tante altre...

La shell Bash di Linux sarà utilizzabile su Windows 10

Bash-Shell-Windows

Kevin Gallo, general manager di Microsoft, con entusiasmo sul palco ha annunciato che la shell Bash di GNU/Linux sarà integrata in Windows 10. Erano già presenti in passato strumenti di terze parti che permettevano di utilizzare comandi Linux su Windows, ma questa app permetterà di farlo in via nativa. L'arrivo della Bash su Windows è stato ottenuto grazie ad una collaborazione tra Canonical, l'azienda che sviluppa la distribuzione Ubuntu, e Microsoft.

Svariate novità, tutte destinate a migliorare ulteriormente Windows 10 consolidando il già buono riscontro tra gli utenti. In questi mesi primaverili Microsoft avrà modo di affinare quanto presentato, in modo da avere tutto pronto per il rilascio definitivo. Vi terremo inoltre informati, sempre su queste pagine, in caso di altri annunci di rilievo provenienti dalla BUILD 2016.