La possibilità che Apple abbandoni il jack per le cuffie da 3,5 mm con iPhone 7 è stata cosi tanto rumoreggiata che definirla una semplice indiscrezione sembra oramai riduttivo. Tale decisione sarà una sfida importante per la casa di Cupertino, simile a quella relativa all’abbandono del floppy o del lettore CD/DVD. Il jack audio da 3,5mm è uno standard che ha più di qualche decade di storia alle spalle e il suo superamento rappresenterebbe un ulteriore passo verso la visione di Apple di un futuro libero da cavi, prospettata già lo scorso anno con il lancio del MacBook.

Apple-cuffie ibride

Su questo filone si inserisce la notizia che riporta Appleinsider ad oggetto la pubblicazione, da parte dello U.S. Patent and Trademark Office, di un nuovo brevetto a firma Cupertino che descrive un sistema di cuffie ibride in grado di passare dalla modalità via cavo a wireless (e viceversa) senza interruzioni nell’ascolto. Il metodo sviluppato da Apple permette al device di capire che la cuffia collegata in modalità cablata sia la stessa abbinata tramite Bluetooth. Verificata questa condizione, i dati inviati al dispositivo di riproduzione vengono conservati con un buffer che sfrutta una memoria nella cuffia. Grazie a ciò, l’utente potrà passare dal cavo al wireless senza soluzione di continuità nell’ascolto.

Apple-cuffie ibride.2

In aggiunta, il cavo descritto nella proprietà industriale sarà in grado di trasmettere sia un segnale digitale che analogico, in tal modo Apple potrebbe produrre delle cuffie capaci di essere utilizzate sia con un connettore Lightning che, tramite un adattatore, con il classico jack da 3,5 mm. Una mossa che renderebbe meno traumatica la fase iniziale di superamento dell’analogico, benché a Cupertino ci hanno abituati a scelte nette, senza compromessi, anche a potenziale svantaggio dell'utente.