Tra i produttori cinesi più vicini all'Italia c'è Meizu, che già da qualche anno ha ottenuto una discreta popolarità con i suoi smartphone della serie Note. Noi abbiamo provato il più piccolo M2 a fine 2015, anche se non ha ottenuto un voto molto elevato principalmente a causa di diverse instabilità software. La casa con sede a Zhuhai ha infatti concentrato il suo interesse sui più venduti Note, rilasciando i bugfix per il mini con grande ritardo. Ora la situazione è un po' migliorata per il piccolo M2, che non presenta più quel fastidioso difetto sul consumo energetico, ma nel frattempo Meizu ha presentato il suo nuovo cavallo di battaglia per il 2016, ovvero l'M3 Note.

meizu-m3-note

Disponibile in grigio scuro con frontale nero oppure in oro e grigio chiaro con frontale bianco, sfoggia una scocca in alluminio serie 6000, mostrando rinnovata attenzione per la qualità costruttiva. Per quanto riguarda il design si nota la ricerca della simmetria assoluta in ogni minimo dettaglio. Persino camera frontale e sensore di prossimità sono posizionati alla stessa distanza ai lati della capsula auricolare.

meizu-m3-note-black

Leggero, sottile ed elegante, il Meizu M3 Note ha numerosi elementi in comune con iPhone 6s Plus, ad iniziare dal display 5,5" Full HD (403 ppi) con vetro curvato ai bordi. All'interno si trovano un processore MediaTek Helio P10 octa-core a 1.8GHz, GPU Mali-T860, 3GB di RAM, 32GB di memoria eMMC 5.1 espandibili tramite microSD e supporto per dual SIM. Il Wi-Fi(n) è dual band, il Bluetooth 4.0 e per LTE c'è il solito limite dell'assenza della banda da 800MHz, che causa un po' di difficoltà agli utenti Wind. Completa la dotazione classica di sensori a cui si aggiunge il sensore d'impronte frontale, integrato nel pulsante mTouch 2.1. Secondo Meizu questo offre lo sblocco in 0.2 sec, risultando uno dei più veloci in commercio.

meizu-m3-note-mtouch

Lato multimedia abbiamo una fotocamera principale da 13MP con messa a fuoco per rilevamento di fase, apertura f/2,2 e flash LED a doppia tonalità (pare sia la stessa dell'M2 Note). Da 5MP il modulo frontale, in cui la luminosità dell'obiettivo è da f/2. Per quanto riguarda l'autonomia, Meizu è riuscita ad inserire una batteria il 32% più capiente rispetto al vecchio modello pur riducendo lo spesso a 8,3mm. Con 4100 mAh l'azienda assicura autonomia per due giorni completi, oppure 12h di uso continuativo.

Il Meizu M3 Note sarà disponibile in Cina da oggi 11 aprile, ad un prezzo ottimo di 999 Yuan (circa 135€). Per la versione internazionale si dovrà attendere più o meno la metà di maggio, ma i prezzi non saranno certamente questi. L'attuale pre-ordine su GearBest per il modello da 3/32GB è infatti posizionato a ben 270€, ovvero il doppio rispetto al prezzo interno locale.