intel-extreme-edition

Al Computex 2016 Intel ha svelato alcune delle sue carte più importanti da qui alla fine del 2016, iniziando dai nuovi Core i7 Extreme Edition. Si tratta delle CPU più potenti nella famiglia Broadwell-E, disponibili in 6, 8 e 10 core. In particolare la i7-6950X è la prima nel mercato desktop ad aver superato la soglia degli octa-core.

intel-extreme-edition-sheet

Dopo aver abbandonato lo storico Tick Tock, ormai non più sostenibile, e con la guerra dei megahertz alle spalle e la miniaturizzazione spinta all'estremo, l'idea di aumentare il numero di nuclei non sembra poi tanto sbagliata. L'i7-6950X presentato oggi ha una frequenza bae di 3GHz, che raggiunge i 3,5GHz con la tecnologia Turbo Boost 3.0, e possiede 25MB di cache. Si tratta comunque di CPU unlocked, per cui è possibile applicare nativamente un overclock. Con queste caratteristiche, dice Intel, è due volte più veloce di un ottimo quad-core come l'i7-5700K nel rendering 3D ed il 35% rispetto all'i7-5960X. Vantaggio che si mantiene altrettanto ampio anche nell'editing 4K, risultando essere rispettivamente del 65% e del 25%. I miglioramenti si estendono comunque a tutti i task impegnativi, compresi quelli relativi al gaming.

intel-unlocked

Il prezzo della prima CPU desktop 10-core (nel campo enterprise ci sono dal 2011), è di ben $1,723. È quindi una primizia non destinata al mass market, dove si trovano già degli ottimi processori Intel "Performance Unlocked" a basso prezzo, come l'i7-6600K ($242) e l'i7-6700K ($339).

intel-xeon-e3-1500-v5

Lato server, Intel ha annunciato gli Xeon E3-1500 v5, i quali possiedono grafica integrata Iris Pro ed eDRAM per prestazioni ottimizzate nella conversione video. Sono CPU da 2 o 4 core della famiglia Skylake, pensate per i server che effettuano streaming in realtime di contenuti FHD, 4K e a 360°. Si posizionano nella parte bassa della lineup, subito sopra gli E3-1200 v5 e sotto gli E5 ed E7 Broadwell, e supportano la tecnologia Intel Quick Sync Video che ha una migliorata transcodifica hardware in tempo reale HEVC compatibile.

asus-transformer-3-pro

Nel frattempo ieri si è parlato della settima generazione di Intel Core, in quanto Asus ne ha previsto l'inserimento nei suoi 2-in-1 Transformer 3 e 3 Pro. Oggi arriva la conferma dal palco del Computex, in quanto la nuova linea di CPU a 14nm arriverà entro la fine dell'anno, già nel parco macchine installato secondo Intel. Al momento questi Asus sono trai i primi che le useranno, ma la data coinciderebbe anche con quella presunta da alcuni analisti per i nuovi MacBook Pro Retina (anche se questi avranno CPU sempre mobile ma di classe superiore rispetto quelle dei Transformer 3). Intel ha anche parlato di Apollo Lake, con CPU destinate proprio ai 2-in-1 o i notebook a basso costo, che porterà il supporto per il 4K e la USB-C nel segmento entry-level.