In molti la stavano aspettando. L’applicazione ufficiale di WhatsApp per OS X e Windows è stata finalmente annunciata e potete scaricarla da qui. Possiamo però placare gli entusiasmi in quanto questo rilascio non porta con sé davvero nessuna novità. Se siete utilizzatori di WhatsApp Web oppure avete scaricato client di terze parti come chitChat o WhatsChat, mi spiace dirvelo, ma non troverete nessuna eclatante differenza tra questi e la nuova applicazione ufficiale. Permane infatti l’obbligo di mantenere il telefono acceso, collegato e vicino al computer per sfruttare l’applicazione, esattamente come si faceva fino ad ora con gli altri servizi; anche l’interfaccia è praticamente immutata e qualcuno potrebbe notare addirittura delle mancanze, come la possibilità di rispondere rapidamente ad un messaggio dal banner di notifica. Dunque, se vi aspettavate un funzionamento indipendente del client desktop, come avviene con il rivale Telegram, rimarrete delusi. Tuttavia c’era d’aspettarselo. Infatti WhatsApp, per sua natura, non memorizza alcun messaggio in server di sua proprietà, e quindi, sarebbe stato impossibile attuare un funzionamento analogo a quello di altri servizi a meno di stravolgere la sua struttura dalla base. Per tutte queste ragioni, dopo aver provato l’applicazione (che poi non è altro che un’interfaccia web basata su Chrome), l’ho prontamente disinstallata per tornare ad usarne un’altra, che voglio consigliarvi.

franz

L’applicazione che sto usando ci è stata segnalata sul canale Slack della redazione, con accesso riservato ai donatori, dal SaggioUtente animaster84, che ringraziamo. Si tratta di Franz, un client capace di supportare ben 14 servizi di messaggistica diversi, tra cui potrete switchare rapidamente attraverso dei comodi tab. Io ho integrato Slack, Telegram, Facebook Messenger, Skype e, per l’appunto, WhatsApp. Dopo un paio di settimane di uso intenso, posso dire con sicurezza che l’applicazione funziona davvero bene, inoltre permette di liberare spazio sul dock, raggruppando tutti i servizi di messaggistica che uso più spesso sotto un’unica icona, che raggiungo sempre a colpo sicuro. Un paio di note negative? Mancano anche qui le risposte rapide dal banner di notifica ed avrei gradito la possibilità d’integrare anche la timeline di Twitter. Se volete provarla la trovate qui, per Mac, Windows e anche Linux.