Apple è sempre stata fonte di ispirazione per molti altri produttori. Nel bene o nel male, soprattutto nell'ultimo decennio, ha saputo dettare linee guida da cui chi si è discostato ne ha pagato molto in termini di mercato. Ovviamente, un conto è essere ispirati da chi sa innovare per innovare a propria volta, un altro conto è la mera copia, asettica e senza creatività. Nel primo caso si può annoverare l'eterno rincorrersi fra iOS e Android, visto che ormai i due sistemi operativi tendono a ispirarsi vicendevolmente per l'implementazione di nuove funzioni. Nel secondo, invece, può includersi la Microsoft dei tempi di Ballmer che si sforzava di rubare pedissequamente quanto più possibile da macOS e, oggi, Samsung.

samsung

Nonostante negli ultimi periodi stia modificando il design dei propri dispositivi e delle proprie UI per discostarsi dai prodotti di Cupertino, l'azienda coreana ne ha combinata un'altra delle sue, copiando la campagna pubblicitaria di Apple "Shot on iPhone". Se, però, quest'ultima utilizza fotografie scattate con il proprio smartphone da utenti comuni, Samsung ha preferito ricorrere all'esperienza di fotografi e videomaker professionisti per la sua "Captured on Galaxy S7" i quali, peraltro, si sono avvalsi anche di alcuni droni. Sebbene l'hardware fotografico dei due telefoni si equivalga per parecchie caratteristiche, la scelta di Samsung sicuramente può falsare leggermente il risultato, visto che una mano più esperta (magari anche in post produzione) può far la differenza nella resa di un'opera visiva. Insomma, anche in questo caso Samsung ha scelto di copiare quanto già fatto dalla concorrenza, creando una campagna pubblicitaria che può presentare risultati falsati grazie all'intervento di professionisti del settore.