Dopo sei anni, Tony Fadell, il papà del primo iPod, lascia Nest, l'azienda da lui fondata per la produzione dell'omonimo termostato smart, cui bisogna dare il merito di aver dimostrato le potenzialità della domotica al grande pubblico. A quanto pare, l'addio era stato pianificato già dallo scorso anno, quando Marwan Fawaz (ex CTO di Charter Communications) gli è successo come CEO nell'ambito della riorganizzazione aziendale di Google.

tony_fadell

Dipinto come un burocrate tiranno (un carattere simile a quello dell'amico Jobs) dal CEO di Dropcam (azienda rilevata proprio da Nest) ha saputo creare un prodotto di successo, anche per il design, di cui recentemente è stata rilasciata una seconda versione. Inoltre, il tasso di crescita di vendite e utenti del termostato smart è stato negli ultimi anni sempre a doppia cifra, garantendo all'azienda una forte solidità economica. Il futuro di Fadell è già scritto, visto che rimarrà come consulente aziendale di Alphabet, riferendo direttamente a Larry Page, il quale gli ha garantito il supporto economico per entrare in altri rami di mercato per distruggere lo status quo e rivoluzionarli. Col tempo, vedremo se Fadell sarà ancora in grado di lasciare un'altra tacca nella storia dell'informatica e dell'elettronica, visto che, fra i suoi progetti, ci sarebbe la creazione del primo go-kart totalmente elettrico.