Tira aria di novità in casa WhatsApp. A quanto pare, Facebook punta molto al consolidamento del servizio di messaggistica. Se in un primo momento si temeva una sua dismissione in favore di Messenger, durante l'ultimo F8 è emersa la volontà societaria di puntare sull'app per le comunicazioni one-to-one. Infatti, in questi mesi si è avuta finalmente l'app per Windows e macOS e si è implementata la crittografia end-to-end.

whatsapp_musik_teilen2

Le novità, però, non si fermeranno qui: con i prossimi aggiornamenti previsti per quest'anno, WhatsApp guadagnerà alcune funzioni importanti come la condivisione dei brani dalla propria libreria musicale o da quella di Apple Music, emoji tre volte più grandi (similmente alla nuova versione di iMessage di iOS 10) e i gruppi pubblici come Telegram. Inoltre, sarà possibile scegliere un nome utente univoco con il quale gli utenti potranno essere menzionati con la @ nelle conversazioni, similmente a quanto accade su Twitter ed in altri sistemi di messaggistica della concorrenza.

Quanto rivelato dai beta tester dell'app potrebbe essere frutto della volontà di WhatsApp di non rimanere indietro rispetto alle novità annunciate da Apple per iMessage, anche se il timore che si rischi di tornare ai "fasti" di MSN Messenger (con trilli persecutori e GIF di dubbio gusto) potrebbe non essere così infondato.