Dopo l'acquisizione di Beats, con annesso comparto Music, un'altra grande realtà sul panorama dei servizi di streaming musicale è nel mirino di Apple. Infatti, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal (via 9to5mac), l'azienda di Cupertino sarebbe in trattativa per rilevare Tidal, il servizio di proprietà di Jay-Z e di una nutrita schiera di altri artisti.

Essendo gestita dagli stessi cantanti, Apple sarebbe interessata a Tidal per le opportunità che può offrire nell'ambito della contrattazione delle esclusive. Negli ultimi mesi, infatti, ha offerto in anteprima, per un periodo limitato, gli ultimi album di Beyonce e Kanye West. Proprio riguardo quest'ultimo, Jimmy Iovine ha dichiarato che, inizialmente, l'artista aveva pianificato di rilasciare l'album in esclusiva temporale su Apple Music, tuttavia l'amicizia con Jay-Z lo ha fatto propendere, all'ultimo momento, per la sua piattaforma.

tidal-apple

Acquisita da Jay-Z dalla società svedese Aspire nel marzo 2015, Tidal può contare inoltre su 4,2 milioni di iscritti paganti, che potrebbero aggiungersi ai 15 milioni di Apple Music per rinvigorire la rincorsa a Spotity. Per il momento non ci sono ulteriori dettagli: un portavoce di Tidal ha negato che ci siano stati contatti tra le due società, ma il WSJ è solitamente molto ben informato. Se dovesse concretizzarsi questa acquisizione, oltre ad eliminare un competitor potrebbe anche permettere ad Apple di ampliare l'offerta di Music, aggiungendo magari dei piani di abbonamento più onerosi comprendenti la qualità lossless, particolarità dal servizio di Jay-Z.