Sappiamo bene che Apple è particolarmente attenta nel sensibilizzare le nuove generazioni alla cultura della programmazione, e in particolare allo sviluppo di applicazioni. Lo ha dimostrato anche durante l’ultimo WWDC, dove è stato presentato Swift Playgrounds, uno strumento di apprendimento delle basi del coding, fruibile anche, e soprattutto, dai più piccoli. Lo stesso linguaggio di programmazione Swift, ormai giunto alla terza versione, è stato promosso come uno strumento potente ma facile da usare, tant’è che una pagina del sito Apple Education è proprio intitolata Everyone Can Code. Lo stesso Steve Jobs, durante un'intervista rilasciata nel 1995, ai tempi di NeXT (ma tornata alla luce solo nel 2012), dichiarò: «Everybody in this country should learn to program a computer, because it teaches you how to think».

swift-screenshot

L’impegno di Apple in questo ambito sta per diventare ancora più concreto e avrà risvolti positivi anche nel Bel Paese. È proprio l’Italia, infatti, il luogo scelto per l’apertura della prima iOS Developer Academy in Europa. Ve ne parlammo già alcuni mesi fa, ma ora la faccenda è diventata ufficiale, e ci si appresta all’apertura, che avverrà il prossimo ottobre. In partnership con l’Università di Napoli Federico II, presso il nuovo campus di San Giovanni a Teduccio, l’accademia è pronta ad ospitare i primi 200 studenti, provenienti da tutta Europa, che diventeranno 400 dal prossimo anno. I dettagli non sono ancora definiti, ma secondo il comunicato stampa rilasciato sul sito istituzionale della Federico II, il corso avrà una durata di nove mesi e sarà diviso in due semestri. Durante il primo ci si concentrerà sulle competenze nello sviluppo di applicazioni per iOS, mentre nella seconda parte dell’anno gli studenti parteciperanno a corsi sulla creazione di start up e progettazione di app, che eventualmente potranno approdare sull’App Store. Il corso è completamente gratuito e sono anche disponibili alcune borse di studio che coprono le spese di vitto e alloggio, riservate agli studenti che potrebbero avere necessità di supporto economico.

apple-centro-app-napoli

Per candidarsi è necessario sostenere e superare un test online (in italiano o inglese), che verrà reso disponibile entro due settimane sul sito dell’università. Superata questa prima fase sarà necessario sostenere un colloquio. Nel comunicato si precisa che i potenziali studenti interessati, non devono necessariamente avere un background in information technology, in quanto «il corso è stato progettato per supportare un mix eterogeneo di futuri sviluppatori che spazia in diversi settori». Se invece siete già degli esperti sviluppatori, designer o docenti di programmazione, sappiate che potrete candidarvi per un’assunzione presso l’accademia.