In principio era Facebook. Poi venne Twitter. Dunque Instagram. Nel corso degli anni, la diffusione dei social network non ha accennato a fermarsi, con sempre più nuovi contendenti nell'arena, alcuni poco riusciti come i vari tentativi di Google nell'ambito, altri in grado di scombussolare il settore come nel caso di Snapchat. In tal senso, Apple è invece più vicina alla grande rivale di Mountain View per le "fortune" ottenute: nonostante abbia sfruttato le sue piattaforme musicali (iTunes nel 2010, Apple Music lo scorso anno) come prezioso veicolo di diffusione, i suoi esperimenti social non hanno mai riscontrato i favori del pubblico. Ci sono due detti che possono subentrare, a questo punto. Il primo è «Sbagliare è umano, perseverare è diabolico.», mentre il secondo è «Non c'è due senza tre.» E in quel di Cupertino si starebbe davvero valutando di fare il terzo tentativo. Per non ricorrere nel lato diabolico, però, si starebbe cambiando l'ambito, puntando alla condivisione dei video.

iphonevideo

Quasi manco a dirlo, la fonte delle nuove indiscrezioni è Mark Gurman, ancora fresco di passaggio a Bloomberg. Proprio Facebook e Snapchat sarebbero i principali ispiratori della nuova app in fase di sviluppo. Si tratterebbe di un editor video, che rispetto ad iMovie si specializzerebbe proprio nella realizzazione e modifica di filmati da condividere coi propri contatti. Tra le funzionalità principali dovrebbero esservi filtri e opzioni di disegno, con la possibilità di caricare il risultato finale anche sui social già esistenti, Twitter in primis. Nelle intenzioni del team di sviluppatori, gli stessi che si occupano di iMovie e Final Cut Pro, tutte le operazioni principali verrebbero compiute in meno di un minuto con una mano sola. Non a caso, il dispositivo su cui si starebbero puntando le maggiori ottimizzazioni del software è l'iPhone. Non sono mancate anche aggiunte di dipendenti per rafforzare l'organico dedicato: Gurman segnala soprattutto l'approdo già da fine 2015 di Joe Weil, ex-presidente di un'azienda che si occupa proprio di app per la produzione di video.

Tutto ciò di cui si sta parlando sopra non sarebbe previsto entro l'anno. Negli uffici di Cupertino i lavori sul nuovo editor sembrerebbero ancora essere a uno stadio embrionale, con discussioni in corso su tutte le features da prevedere. L'obiettivo attuale è di completarla nel 2017. Le fonti parlano di un'applicazione separata rispetto a quelle già esistenti in iOS e distribuita tramite l'App Store. Questa idea potrebbe però cambiare in qualsiasi momento, dato che è già avvenuto in altri casi recenti: la sezione Ricordi nell'app Foto di iOS 10 era prevista originariamente come app a sé stante. Non è per nulla improbabile quindi che questo editor segua il medesimo percorso, finendo anch'esso integrato in Foto. Del resto, sarebbe anche una soluzione relativamente naturale se si considera che già ora tale app permette un'operazione di modifica video, ovvero il ritaglio. Non si può inoltre non notare quanto fatto in merito da Xiaomi nella Galleria di MIUI 8, con Google che si sta preparando a fare lo stesso.

In conclusione, Gurman aggiunge altri dettagli più generali riguardo l'attenzione di Apple per i social network. Sin dal 2015 si starebbero testando a tale scopo potenziamenti per le funzionalità Proactive, a partire da una nuova visuale che comprenda tutte le conversazioni tra due contatti sui vari media (messaggi, email, social). Essa potrebbe risultare familiare agli utenti BlackBerry, dato che l'Hub ha un simile compito di raccolta. Non è detto comunque che quanto descritto nel post sia destinato ad arrivare: Apple sta continuando a cercare il delicato equilibrio tra nuove funzioni e privacy, che insieme al mancato raggiungimento delle aspettative interne possono portare all'interruzione di tali progetti. Non ci resta che stare a vedere cosa accadrà nei prossimi mesi.