Mentre cresce l'attesa per l'imminente presentazione di iPhone 7 e, presumibilmente, Apple Watch 2, il solito Gurman è riuscito ad attirare l'attenzione parlando delle successive novità che arriveranno tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017. Dalle pagine di Bloomberg, testata in cui milita da alcune settimane dopo la rapida scalata su 9to5mac, leggiamo diverse conferme di alcuni rumor già noti più alcune anticipazioni succose. Il giovane Gurman non fa mistero dei suoi stretti rapporti con persone molto vicine ad Apple ed ai suoi progetti, seppure le fonti (in questo caso più d'una) rimangano ovviamente anonime.

touchbar-macbookpro-insieme

La parte più interessante, a mio modo di vedere, è quella relativa all'Universo Mac, dove da oltre un anno solo i MacBook hanno ricevuto aggiornamenti. Entro la fine del 2016, però, Gurman conferma l'arrivo di nuovi MacBook Pro più sottili, con USB-C e striscia LED al posto dei tasti funzione, caratteristica che internamente viene chiamata "Dynamic Function Row" (anche se potrebbe non essere il nome commerciale definitivo). Questa richiederà macOS Sierra, ovvero il nuovo sistema operativo per Mac che è attualmente alla Beta 8 e che verrà rilasciato al grande pubblico entro l'autunno.

Piuttosto scontato l'aggiornamento della linea iMac, i cui computer otterranno una nuova GPU AMD in opzione, mentre mi ha davvero stupito sentir parlare di nuovi MacBook Air. Sembrava proprio che non ci fosse più spazio per questo portatile nei piani di Cupertino, sostituito, in prospettiva, da un MacBook più potente ed economico e, magari, una sua variante più grande da 13" o 14". A quanto pare non ci sono ancora le condizioni tecnologiche per realizzare questa visione, semmai fosse davvero nelle mire di Apple, quindi si è deciso di rinfrescare gli Air con nuovo hardware e l'aggiunta di USB-C. Almeno questo dicono le fonti di Gurman, che per altro non accennano alla possibilità di vedere un Display Retina. C'è da chiedersi come verranno posizionati nell'attuale offerta, perché con quello schermo si deve ormai parlare di entry-level e non avrebbe senso vederli piazziati da 1000€ in su. Poteva essere la volta buona per proporre un Mac portatile economico, diciamo da 500€, ma non andrà sicuramente così, anche perché tale informazione sarebbe sicuramente trapelata insieme alle altre. Oppure si sono accorti che il MacBook rimane un prodotto diverso dall'Air e che c'è ancora bisogno di quest'ultimo in affiancamento ai nuovi Pro, per cui magari lo aggiorneranno completamente con anche un Display Retina.

Per concludere la carrellata di novità ambito desktop, si parla del ritorno di Apple nel segmento monitor. Dopo lo stop alla produzione del Thunderbolt Display, sembra che l'azienda abbia concluso un accordo con LG per realizzare uno schermo 5K. Non ne è stata specificata la diagonale, ma io spero veramente che sia da 32" in luogo dei precedenti 27".

iPad-Pro-3D-Touch-with-Apple-Pencil-

Gurman ha raccolto anche delle informazioni sugli iPad, le cui vendite sono in stallo ma generano più ricavi visto l'aumento di prezzo collegato all'avvento dei modelli Pro. La prima cosa che vedremo nel 2017 sarà un aggiornamento di iOS 10 che implementerà molte più funzioni legate alla Apple Pencil. Questa viene attualmente sfruttata pienamente solo in alcune app, mentre all'esterno non fa che sostituire il dito. Per questo motivo è in programma un update che consentirà di sfruttarla molto di più in tutto il sistema operativo, in modo simile a quanto si può vedere nella serie Note di Samsung. Inoltre il prossimo iPad Pro dovrebbe abbandonare la diagonale di 9,7" per passare ad una leggermente più ampia di 10,5".

Di solito le fonti di Gurman non sbagliano, per cui sono propenso a considerare tutte queste indiscrezioni come vere al 90%. I rumor monteranno ancora di qui in avanti, ma niente di tutto questo è previsto per il prossimo 7 settembre, data in cui si parlerà principalmente di iPhone 7.