Quello che Lenovo ha presentato oggi all’IFA di Berlino lo avrete visto diverse volte sotto forma di concept, attraverso rendering più o meno ben fatti. Sicuramente però non avrete mai provato un prodotto del genere, perché è la prima volta che viene effettivamente realizzato. Sto parlando del Lenovo Yoga Book, un tablet-convertibile da 10,1” che presenta una curiosa particolarità: non ha alcuna tastiera fisica. Laddove ci aspetteremmo di trovare la classica serie di tasti fisici, abbiamo invece una superficie liscia che può all’occorrenza visualizzare una tastiera virtuale. L’innovativo pannello sviluppato da Lenovo è sensibile alla pressione con altissimo grado di precisione. L’azienda cinese dichiara che è possibile appoggiare un foglio di carta su di esso e scrivere con una normale matita per vedere digitalizzato il contenuto. La superficie può comunque essere utilizzata per disegnare con la penna fornita in dotazione che, al contrario di Apple Pencil, non ha bisogno di essere ricaricata.

lenovo-yoga-book-launch

È ancora da verificare, con prove sul campo, se le possibilità offerte dal dispositivo saranno appetibili per una categoria di utenti, ma sicuramente la tecnologia implementata è molto interessante e potrebbe andare ad incrementare le funzionalità dei tablet più evoluti, come iPad Pro, ma anche dei touchpad montati sui laptop che, se escludiamo le innovazioni apportate da Apple con il taptic engine, hanno subito ben poche trasformazioni nel corso degli anni.

lenovo-yoga-book-launch-2

Non credo invece che la tastiera virtuale possa sostituire quella tradizionale nell’uso quotidiano, dove il feedback di un tasto fisico rimane imprescindibile. L’unica eventualità sarebbe quella di vedere un avanzamento della tecnologia che Apple ha portato sui suoi touchpad più recenti, dove la pressione è del tutto simulata. Se si riuscirà ad estendere quel sistema a tutti i tasti fisici di una tradizionale tastiera, forse allora potremmo dare il ben servito ad una tecnologia che ci accompagna dall'era pre-informatica. Nel frattempo il Yoga Book di Lenovo, che monta un processore Intel Atom x5, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna, si potrà acquistare in due varianti: con sistema operativo Android al prezzo $499 e con Windows 10 a $549.