Che lo si ami o lo si odi, o più semplicemente non susciti particolare interesse personale, non si può non annoverare Snapchat tra i circuiti social più in rapida diffusione negli ultimi anni. Da un circuito di messaggistica con contenuti di permanenza molto limitata si è evoluto in un ecosistema di canali, con aziende, organizzazioni, testate giornalistiche e molte altre realtà che pubblicano "snap" esclusivi per i propri utenti. Il successo, ovviamente, non passa inosservato e abbiamo visto di recente pure Apple predisporre simili funzionalità. In casa Facebook, invece, si punta su Instagram e sulla sua nuova modalità Stories.

instagramstories

Il paragone con Snapchat inizia sin dal nome, dato che pure lì è presente una modalità Stories. I parallelismi proseguono col funzionamento, dato che prevede un feed in ordine cronologico su cui pubblicare foto o video: i contenuti rimarranno caricati per 24 ore, dopodiché verranno automaticamente eliminati. Ciò che viene caricato si può personalizzare con testo, disegni a mano libera e stickers. Nella parte superiore di Stories saranno presenti le immagini profilo di coloro che l'utente segue, pronti a visualizzare con un tocco il loro feed temporaneo. Dal punto di vista della privacy, questa modalità aggiuntiva segue le impostazioni già applicate per la parte classica del proprio profilo Instagram: potrà essere visibile a tutti oppure solo ai propri follower. Sarà inoltre possibile scegliere di nascondere il feed anche alla vista di singoli utenti.

Avrà effetto la nuova offensiva di Zuckerberg a contrastare efficacemente Snapchat? Di certo parliamo di un network, ovvero Instagram, che per bacino d'utenza non ha affatto di che invidiare il rivale, anzi. Tuttavia, prendere pari pari la funzionalità senza un vero fattore di distinzione non dà molto spesso la vittoria alla copia sull'originale. Si spera dunque che nel tempo Instagram aggiunga proprie peculiarità in grado di poter fare davvero la differenza. Quanto descritto sopra, intanto, verrà messo a disposizione di tutti gli utenti nel corso delle prossime settimane.