Sinora il lancio dei nuovi iPhone 7 è andato con pochi problemi. Si tratta perlopiù di situazioni tutto sommato prevedibili e frutto di scelte progettuali, come i graffi ben visibili non solo sul Jet Black ma pure sulla variante opaca o il nuovo tasto Home inutilizzabile con guanti comuni. Ciò che sta facendo clamore nelle ultime ore riguarda invece il SoC A10 Fusion, che per il resto ha solo collezionato complimenti per le performance persino dal mondo Android. Come riportano varie testate, tra cui 9to5Mac, da esso proverrebbe uno strano sibilo, molto leggero ma comunque percettibile dall'utente a distanza ravvicinata dal dispositivo.

iphone7a10fusion

Questo rumore viene percepito soprattutto quando il terminale viene sottoposto a carichi di elaborazione piuttosto intensivi, incluso l'eventuale ripristino da backup durante la configurazione iniziale. Anche Maurizio mi ha confermato di aver sentito il sibilo sul suo iPhone 7 durante tale fase. Il caso affligge sia il modello normale che il Plus, peraltro non tutte le unità. Ad aumentare l'alone di mistero è soprattutto il fatto che, come da consuetudine sui dispositivi mobili, non è presente alcuna ventola sul SoC a giustificare la produzione di un suono avvertibile. A cosa può essere dovuto, dunque?

Sono state fatte molte ipotesi, incluse il risultato dell'azione dello sfiato barometrico messo nell'area precedentemente dedicata al jack cuffie o un'interferenza tra componenti. Nessuna si è rivelata pertinente a spiegare la situazione. Molto più probabilmente, come da approfondimento di iMore, si tratta di un non problema. Chi più chi meno, qualsiasi dispositivo elettronico sotto sforzo presenta un analogo rumore, definito coil whine. Non a caso ora molti utenti ci stanno facendo caso pure sui precedenti iPhone così come su smartphone di altri produttori. Sul piano personale, ciò potrebbe spiegarmi come mai talvolta avverta una leggerissima vibrazione proveniente dal Nexus 5X specialmente proprio quando utilizzato parecchio. Detto ciò, a quanto sembra Apple non sta facendo troppe storie a coloro che richiedono la sostituzione della propria unità sulla base di questo fenomeno. Il pericolo di un altro gate può pertanto ritenersi scongiurato.