Uno dei capisaldi della lunga sfida tra Apple e Samsung riguarda la questione copia. Benché le zuffe legali si siano un po' ridimensionate, l'azienda coreana continua spesso ad essere messa sotto torchio cercando eventuali punti di "ispirazione" presi da prodotti della rivale di Cupertino. Le cose, va detto, negli ultimi anni sono cambiati. Samsung ha creato un proprio stile, almeno in gran parte se non del tutto, e sfodera spesso interessanti migliorie come gli schermi Edge. Certo, non faceva parte del piano la modalità esplosiva del Galaxy Note 7, ma va dato atto al colosso di aver reagito al problema in tempi relativamente rapidi. Tralasciando questo Batterygate e tornando alla competizione contro Apple, l'abitudine di prenderne qualche idea funzionale non è stata persa in Samsung. E così, con l'iPhone 7 che abbandona il vecchio connettore cuffie da 3,5 mm, molto non stupisce venire a sapere che in Oriente abbiano intenzioni simili.

galaxy-s7-12

A riportare questo rumor è il sito Geek.com, sostenendo come non solo il jack potrebbe essere rimosso dal Galaxy S8, ma che verrebbe rimpiazzato da una porta proprietaria. In sostanza, Samsung coglierebbe l'occasione per farsi una sua Lightning. Una pensata criticabile? Se la prendiamo dal punto di vista del puro botta e risposta, non lo è. Se un grosso nome decide di effettuare una mossa, che gli altri almeno prendano in considerazione di controbattere allo stesso modo è fisiologico. A maggior ragione considerando come in questo caso caratteristiche sinora standard, inalterate nel corso del tempo. Presumibilmente anche Huawei, LG, Xiaomi e altre staranno valutando per i prossimi modelli cosa farne del jack cuffie. Se prendiamo il duo Lenovo/Motorola, addirittura con la serie Moto Z sono entrati in azione prima di Apple, prediligendo la USB-C.

Ecco, la USB-C. Qui si arriva al lato negativo dell'eventuale mossa di Samsung: il modo. Ammettendo che il rumor sia vero, tutto ciò di cui il mondo Android non ha bisogno è un connettore proprietario. Poco consola l'ipotesi di Geek che questa porta possa essere concessa in licenza agli altri OEM a basso prezzo se non addirittura gratis. Perché Huawei dovrebbe implementarla quando dispone già di uno standard come USB-C, il cui ritmo di adozione sta peraltro compiendo un salto di qualità? Più tipologie di connettori in competizione significano solo maggiori costi per i produttori di accessori e maggiore confusione per l'utente finale. Il passato dovrebbe essere d'insegnamento, a tal proposito. La speranza, quindi, è che questa indiscrezione si riveli una bufala, non per intero ma solo in parte. Se anche Samsung si sentisse pronta a togliere il jack 3,5 mm, sarebbe auspicabile lo facesse con la USB-C. Avremo comunque modo di ritornare sull'argomento, dato che mancano svariati mesi alla presentazione del prossimo Galaxy, sebbene il rilascio potrebbe essere lievemente anticipato al fine di mettere il prima possibile alle spalle la brutta figura del Note 7.