Fino a ieri, chi voleva il massimo delle cuffie Bowers & Wilkins senza fili doveva optare per le P5 Wireless. Un ottimo prodotto ma con padiglioni on-ear, che non tutti amano. Le circumaurali P7 esistevano solo in versione cablata, mentre oggi l'azienda britannica ha presentato le P7 Wireless.

bew-p7-wireless

Il design si conferma eccellente, elegante e ricercato, con vera pelle su archetto e auricolari – di pecora neozelandese, precisa il comunicato stampa – acciaio satinato e allumino spazzolato per la struttura e la meccanica. Da sottolineare i cuscinetti a doppia cavità, progettati per mantenere costante il volume d'aria interno e risultare anche molto confortevoli. Si possono usare con il tradizionale cavo, se lo si desidera, ma il plus di questo nuovo modello è il Bluetooth 4.1 con aptX, che offre prestazioni senza compromessi grazie al DSP e ai driver con sospensione acustica. La batteria interna ha un'autonomia dichiarata di 17 ore e, per massimizzare la portabilità, le P7 Wireless si ripiegano come occhiali.

p7w

La sensibilità è di 111db e l'impedenza di 22 ohm con uso passivo (ovvero via cavo), mentre via wireless il DSP si adatta automaticamente alla sorgente, che sia un tablet, uno smartphone o un computer. Sono presenti anche due microfoni per effettuare delle conversazioni telefoniche con la massima qualità. Le P7 Wireless saranno proposte ad un prezzo di 399€, che è lo stesso della vecchia versione senza Bluetooth. Penso si possa presupporre che quest'ultima subirà un leggero ritocco al ribasso, in quanto il nuovo modello la dovrebbe sostituire anche per l'uso cablato, riportando i medesimi dati tecnici.