Apple ha iniziato nel 2007, con il lancio del primo iPhone, la sua lotta a Flash Player e a tutti quei plugin poco efficienti che potrebbero venire tranquillamente sostituiti dal più snello e moderno HTML5. Su Mac abbiamo visto un abbandono di Flash Player molto più graduale e misurato di quanto fatto in ambito mobile, tuttavia con ogni versione di OS X (oggi macOS) si è sempre dato un giro di vite alla compatibilità con i suddetti plugin. Con la versione 10 di Safari, arrivata insieme all’aggiornamento a macOS Sierra, Apple ha deciso di disabilitare di default tutti quei plugin che a suo dire non rendono giustizia ad un sistema operativo di ultima generazione. Quando ci rechiamo su una pagina web che fa uso di uno di questi, tra cui si annovera anche Flash Player, ci ritroveremo davanti ad un pop-up che ce ne richiede l’abilitazione in riferimento a quel sito web, per una volta o per sempre.flash-sierra-tendinaTuttavia può capitare che tale tendina non compaia o che si dia la risposta sbagliata in prima istanza senza riuscire più a correggere il tiro. In questo caso esiste un modo alternativo per abilitarlo: basterà andare nel menu Vista di Safari e cliccare sulla voce Ricarica con i plugin. La pagina verrà subito aggiornata con tutti i contenuti al completo ed il player di turno perfettamente funzionante. Una procedura che purtroppo ci capiterà di dover effettuare, nella speranza che presto tutti i siti web si adeguino a standard più moderni.

safari-sierra-plugin