The cat is out of the bag, come dicono gli anglosassoni. L'espansione di Amazon nell'ambito di software e servizi prosegue incessante, concorrendo sempre più con gli altri colossi del settore come Apple e Google. Alla realtà di Jeff Bezos mancano ormai poche aree scoperte e una di queste era relativa allo streaming musicale. O meglio, si trattava di una carenza parziale dato che negli USA e in alcuni paesi europei è già da qualche tempo incluso negli abbonamenti Prime un servizio di base, denominato appunto Prime Music. Nonostante si tratti di un benefit gradito all'interno della gamma di agevolazioni previste dal Prime, presenta una grande limitazione nel catalogo, con poco più di due milioni di brani, che sebbene sembri una cifra piuttosto alta in realtà non lo è affatto, dato che un buon servizio ne offre svariate decine di milioni. Oggi il buco sopra descritto è stato completamente colmato col lancio di Music Unlimited.

amazonmusicunlimited

Il vantaggio principale rispetto a Prime Music è ovviamente nel ben più ricco catalogo, in linea con quanto offrono Apple e Spotify. Le altre caratteristiche sono invece comuni alla versione leggera, ossia l'ascolto senza pubblicità con cambi brano illimitati, possibilità di scaricare le canzoni su tutti i dispositivi supportati per l'ascolto offline e la presenza di playlist selezionate in aggiunta a quelle create dagli utenti. Molta attenzione è posta all'integrazione coi prodotti Echo e con l'assistente Alexa, grazie non solo al controllo vocale per la riproduzione musicale ma anche alla presenza di esclusive come i contenuti "Side-by-side", in cui gli artisti raccontano la genesi dei loro ultimi album.

La parte più interessante è quella commerciale, in cui si assiste a un mix tra cose buone e meno buone. Il primo dettaglio è la non necessità di sottoscrivere un abbonamento Amazon Prime: Music Unlimited agisce come servizio a parte, al prezzo di $9,99 mensili. Il secondo dettaglio, ancor più piacevole, è che se si è sottoscrittori Prime si può godere di uno sconto, portando il costo a $7,99 al mese oppure $79 se si preferisce il pagamento annuale, altro bonus rilevante. Minore è invece lo sforzo sul piano Family, in arrivo entro fine anno, dato che presenta un prezzo di $14,99 mensili o $149 annuali indipendentemente dal Prime. Come su Apple Music, questo piano può essere utilizzato da 6 utenti. Curioso, infine, è il piano a basso prezzo destinato agli utilizzatori di dispositivi Echo: se si accetta la possibilità di riprodurre i brani solo tramite il modello in proprio possesso, la quota scende a soli $3,99 al mese. Come prevedibile, il lancio è per ora limitato al solo territorio statunitense e nelle prossime settimane i paesi più limitrofi al nostro in cui arriverà Music Unlimited saranno Regno Unito, Germania ed Austria. Speriamo che prima o poi Amazon decida di offrire più contenuti anche dalle nostre parti. Il fatto che quest'anno il Fire HD 8 sia arrivato ufficialmente in Italia lo vogliamo considerare un buon auspicio.