Nikon oggi ha presentato due obiettivi molto richiesti dai suoi utenti: una nuova versione del popolare tele 70-200 f/2.8 e il tanto atteso PC 19mm F/4 tilt & shift. Due obiettivi diversissimi, ma entrambi indirizzati a fotografi professionisti. Vediamoli nel dettaglio.

nuovo 70 200 nikon

Il nuovo AF-S Nikkor 70-200mm f/2.8E FL ED VR è più leggero della versione precedente, ed è stata posta molta attenzione al reparto auto focus. L'AF tracking è stato migliorato per rispondere meglio alle variazioni repentine di messa a fuoco, assicurando una veloce e precisa risposta soprattutto durante gli scatti in rapida successione. Anche il VR è stato migliorato, sempre con 4 stop dichiarati di guadagno, introducendo la modalità SPORT VR che consente di ottenere una visione molto più stabile nel mirino durante le azioni concitate. Lo schema ottico è stato rivisto e migliorato introducendo ben 6 elementi ED, uno in fluorite e anche uno ad alto indice di rifrazione (HDI). Ovviamente non manca il trattamento Nano Coating per limitare al minimo la presenza di immagini fantasma e luci parassita. La distanza minima di messa a fuoco passa da 1.4m a solo 1.1m, migliorando il rapporto di ingrandimento da 0.11x a 0.21x. Tutto il barilotto è ora in lega di magnesio e sono presenti dei pulsanti funzione configurabili. L'utilizzo di questi non è ancora ben chiaro, eventuali valutazioni vanno rimandate ad una prova sul campo. Il peso dovrebbe scendere di circa 100gr, anche se non abbiamo trovato informazioni precise al riguardo. Il prezzo su Amazon.com al momento della stesura di questo articolo è di $2799, mentre quello italiano non è stato ancora dichiarato.

Nikon Nikkor PC 19mm Tilt Shift

Il PC Nikkor 19mm f/4E ED arriva per colmare il divario con il parco ottiche Canon Tilt & Shift, dove troviamo anche un 17mm con la possibilità di regolare la prospettiva. Nonostante questo sia un 19mm, Nikon spera di colmare il divario offrendo un grandangolo spinto dalla focale simile. Quello che salta subito all'occhio osservando la nuova lente è l'elemento frontale molto sporgente, a quanto pare era inevitabile per avere un'adeguato basculaggio con 19mm su full frame. Tale aspetto non farà molto felice chi vorrà utilizzare questa lente per foto architettoniche all'aperto e di paesaggio, in quanto utilizzare filtri sarà molto più complicato. Nello schema ottico troviamo due elementi asferici e tre ED, anche su questa lente è presente il Nano Coating per ridurre flare e riflessi. Il basculaggio e il decentramento possono essere utilizzati indipendentemente fino a 90 gradi in entrambe le direzioni. Il peso dell'ottica è di 885gr, il prezzo attuale su Amazon.com è di $3399 mentre quello italiano non è ancora noto. Considerando che al momento il PC 24mm f/3.5 si trova a circa $2200, abbiamo di fronte una lente dal prezzo decisamente importante.