Da quando ho rotto il ghiaccio con Xiaomi, personalmente ho avuto solo buone sorprese. Ero molto restio a testare i prodotti di questo marchio, ma alla fine ho scoperto che l'uno tira l'altro. Al momento ho diverse videocamere, tante luci e nella casa a mare ho fatto anche il sistema di sicurezza con poco più di 100€. Semplice, per carità, e non senza difficoltà di configurazione con l'app in cinese, ma l'impegno è stato ampiamente ripagato. L'azienda produce ormai di tutto, compresi TV e Droni, mentre sul fronte smartphone mi hanno conquistato il Mi4s prima e il Mi5 (recensione) dopo. Devo dire di essere rimasto invece deluso dal Mi5s, che non ho ancora provato ma che ha perso lo stile e la finitura più originali ed eleganti del precedente. Quest'oggi Xiaomi ha annunciato un altro modello atteso, ovvero il Mi Note 2.

minote2

Non si può assolutamente dire che sia brutto, anzi, il problema è che sembra una copia del Note 7. Ora non è che tutti i modelli precedenti del marchio brillassero per originalità, ma la scelta di adottare un design con vetro curvo fronte/retro richiama fin troppo da vicino l'esplosivo Samsung ritirato dal mercato. La colorazione nera, comunque, richiama da vicino quella bella finitura del Mi5, e questo mi piace.

minote2-dual-curved

A livello di specifiche tecniche c'è di tutto e di più, con schermo OLED da 5,7" edge-to-edge, Sanpdragon 821, Fino a 6GB di RAM e 128GB di memoria UFS 2.0 a seconda del modello. La camera principale ha 22,56MP, con registrazione video e stabilizzazione EIS, mentre quella frontale ne ha 8. Interessante anche la presenta di 37 bande LTE globali, andando a coprire tutte quelle utili nel nostro paese, compresa la 800. Il comparto audio vede la presenza di un DAC da 192kHz a 24bit, non mancano tutti i vari sensori, tra cui quello frontale per l'impronta, GPS, NFC, ecc.. Per la batteria vi è una corposa unità da 4070mAh con supporto per QuickCharge 3.0 attraverso la porta USB-C.

minote2-design

Come sempre sono interessanti i prezzi: $413 per la verione 4/64GB e $516 per quella con 6/128GB. Contestualmente Xiaomi ha anche dato un'altra notizia importante, ovvero che il suo concept Mi Mix verrà effettivamente prodotto. Si tratta di un phablet con schermo da 6,4" in cui 3 lati sono praticamente privi di cornici, compreso quello superiore. La fotocamera frontale è stata spostata in basso, un po' come nei portatili Dell con Infinity Display, mentre alla capsula auricolare è stato sostituito un sistema a conduzione ceramica. Il noto designer Philippe Starck ha contribuito alla realizzazione di questo iconico concept con cornice e retro in ceramica, che potrebbe arrivare entro la fine dell'anno.

xiaomi-mi-mix

Non ci sono ancora informazioni precise sulla disponibilità, ma sul forum Mi si trovano diversi dettagli tecnici che sostanzialmente coincidono con quelli dell'odierno Mi Note 2. I prezzi previsti sono di $516 per il modello 4/128GB e $590 per quello 6/256GB, che per un prodotto così originale sembrano davvero pochi. Inoltre ci sarà  una variante in oro 18k, che potrebbe essere una edizione a tiratura limitata.

mi-mix