Dopo il lancio del programma di riparazione a prezzi agevolati (sic!) del display di iPhone 6 Plus, Apple ha avviato un secondo programma di richiamo, questa volta dedicato ai possessori di iPhone 6s. Pare, infatti, che gli improvvisi spegnimenti di cui sembrano essere affetti alcuni iPhone della scorsa generazione siano dovuti a un problema della batteria. Il difetto, secondo quanto dichiarato dalla società, dovrebbe riguardare solo un ridotto numero di iPhone 6s prodotti fra Settembre ed Ottobre 2015.

syncwire-lightning-iphone6s

Quindi, chi avesse mai riscontrato un improvviso spegnimento del proprio telefonino, può portarlo in un centro di assistenza Apple autorizzato o in un Apple Store, dove provvederanno a controllare se il numero seriale è nel database dei dispositivi soggetti al richiamo ed a sostituire gratuitamente la batteria. Nel caso in cui, invece, si fosse già richiesta la sostituzione del componente, si potrà ottenere il rimborso di quanto speso. Il programma di sostituzione copre i dispositivi per tre anni dalla loro data di vendita.

Il programma di sostituzione è stato avviato dopo che la scorsa settimana la China Consumer Association ha chiesto ad Apple di cercare di capire le cause degli improvvisi spegnimenti di alcuni iPhone 6 e 6s, ma, secondo quanto riporta AppleInsider, la decisione sarebbe stata presa da Cupertino a prescindere dalla richiesta ricevuta.