Adoro la mobilità e per questo cerco di svolgere gran parte delle mie mansioni direttamente da iOS. Nella maggior parte dei casi ci riesco, ma non è possibile fare tutto con iPhone e neanche con iPad. Non me ne voglia Federico Viticci, ma basta pensare al montaggio video: non esiste ancora nulla di soddisfacente e comodo da usare su questa piattaforma. Ho provato sia a montare video che applicare la color correction (se così si può chiamare) direttamente da iPad e, nonostante i risultati siano accettabili, siamo ancora ben lontani da un utilizzo avanzato e soddisfacente.

fotocamera-to-social-fotoesempio

Questo ragionamento vale anche per la fotografia, ambito dove però si può già fare qualcosa di più e meglio. Inizio calmando i bollenti spiriti dei fotografi professionali dicendo che, con questo articolo, non sto affermando che sia possibile fare tutto da iOS ma che ci stiamo avvicinando. Negli utlimi anni, grazie alle nuove tecnologie e ai social network, le immagini sono alla portata di tutti e per questo hanno acquisito maggiore importanza nelle nostre vite. È grazie ad una foto che ricordiamo così vividamente un luogo, è per una bella galleria fotografica scegliamo se seguire o meno una persona su Instagram ed è sempre grazie al potere delle immagini che veniamo catturati da un prodotto che potremmo comprare. Seguendo l’onda della condivisione, anche io mi diletto a scattare e pubblicare ciò che mi piace. Per farlo utilizzo esclusivamente la fotocamera e lo smartphone e in questo articolo vi mostrerò come.

fotocamera-to-social-copertina

Il tutto parte dal trasferimento dei file dalla macchina fotografica al dispositivo di vostra scelta. Per questo passaggio ormai si può far affidamento alle app dedicate, quando si ha il Wi-Fi a disposizione, in alternativa esistono gli adattatori Lightning (SD to Lightning, USB to Lightning). Dovrete essere voi a decidere quale dei due metodi sia il migliore. Nel caso si usino fotocamere diverse potrebbe essere meglio affidarsi al solo adattatore, evitando l’uso di diverse app ognuna con il suo approccio. Se tra una foto e l’altra volete anche copiare un video, allora l’adattatore è quasi obbligatorio in quanto più affidabile e veloce.

Per lo scatto consiglio di utilizzare un profilo JPG più flat possibile (come quello che vedete qui sopra ottenuto tramite S-Log sulla Sony A7S II) oppure direttamente il RAW. A trasferimento avvenuto avremo tutte le nostre foto nel rullino e da qui potranno essere selezionate per poi post-produrle. Nemmeno a farlo apposta il mio software preferito per la correzione delle immagini è Lightroom mobile. Questo ci viene incontro permettendoci la selezione multipla tramite uno scorrimento. Dopo aver regolato a mio piacere i vari parametri (che quando uso la Sony iniziano con l'eliminazione di quell’orrenda tinta verde) ri-seleziono le foto tramite l’opzione “Condividi” e le importo in VSCO. Da qui posso applicare uno dei tantissimi filtri che ci offre, anche se alla fine opto quasi sempre per la serie F. Nel caso non vi piaccia VSCO vi consiglio di dare un’occhiata anche a Enlight o Afterlight.

fotocamera-to-social-screenshot

L’ultimo passaggio riguarda la pubblicazione su Instagram e può essere fatto direttamente dall’ultima app che utilizzerete: VSCO, se volete applicare dei filtri, oppure Lightroom, se non ne sentite il bisogno. Come avete visto il flusso di lavoro è molto semplice e mi piace poter lavorare le immagini comodamente sul divano o direttamente dopo aver effettuato lo scatto. In chiusura vi lascio con due dritte per la gestione del rullino in iOS. La prima riguarda la selezione delle immagini dal rullino, dove è possibile attivare la voce "seleziona" e poi fare un tap sulla prima foto e, tenendo premuto, muoversi in direzione delle altre. Sarà come racchiuderle tutte in un rettangolo invisibile che consentirà di effettuare una selezione multipla più rapida. Il secondo consiglio si collega al primo in quanto, una volta selezionate, potrete utilizzare questo workflow per ridimensionarle insieme con un unico tap, utile nel caso di una condivisione sui social come Facebook o Twitter. Il mio flusso di lavoro è questo e l’ho condiviso con voi sperando vi possa essere utile. Anche voi fate così oppure credete sia ancora troppo scomodo utilizzare iOS?