Esattamente un mese fa vi ho parlato di Midi2LR e della mia intenzione di provare il software sul campo utilizzando il controller Arturia Beatstep. Il test procede bene, lavorare con un controller hardware è appagante e, appena ci si abitua alla disposizione dei comandi, velocizza il proprio workflow. Ho deciso di pubblicare questo piccolo aggiornamento al progetto per rendervi partecipi di quello che sto facendo in questo periodo e spiegarvi perché ancora non è pronta una review completa della coppia Controller/Plugin.

midi2lr-beta

Il primo motivo è l'ottimizzazione dei comandi. L'immagine in alto mostra lo stato attuale del layout che ho utilizzato per il Beatstep, realizzato in collaborazione con gli utenti donatori del nostro canale Slack. Si può vedere che ci sono i principali comandi in prima funzione, sia per gli encoder che per i pulsanti. In seconda e terza funzione, attivabili premendo il tasto CHAN e i pulsanti 2 (WB:Sun) oppure 3 (B/W) ho impostato le regolazioni di Hue/Saturation/Luminance/MixBN per gli encoder e il reset della regolazione sul tasto relativo. Sto ancora lavorando ad alcuni aggiustamenti nel layout, per rendere più confortevole l'utilizzo della console, evitando di creare ulteriori "pagine" di lavoro.

beatstep-mask

Il secondo motivo è legato allo stato del plugin stesso. Lo sviluppatore ha attivato un gruppo su Google che serve da supporto o per richieste di nuove feature o modifiche a quelle esistenti. Dall'ultima versione stabile 1.4.1 sono state avanzate diverse proposte, fra cui anche la mia, per l'aggiunta di nuove funzioni al plugin. Queste sono state ben accolte e disponiamo già di una prima beta, per cui ho ritenuto opportuno aspettare per proporvi un articolo aggiornato, con un tutorial ed un layout ben definiti. Chi vorrà avventurarsi in questo mondo, avrà dunque una base di partenza solida e comprovata. Se il tutto dovesse richiedere troppo tempo pubblicherò un aggiornamento di stato ulteriore, ma conto di potervi fornire la recensione completa in breve tempo.