Uno dei prodotti Apple più recenti che si stanno dimostrando riusciti sia in termini di qualità sia di vendite sono sicuramente le AirPods. Il ritardo nell'entrata in commercio si è rivelato paradossalmente fortunato per l'azienda di Cupertino, dato che nel periodo natalizio si è scatenata una corsa all'acquisto, catturando complessivamente ben il 50% di tutte le vendite online di quell'arco di tempo per il settore. Grazie alle AirPods in poche settimane Apple ha raggiunto un comodo primato nel mercato degli auricolari wireless, e sommandovi pure la già buona penetrazione della gamma Beats il distacco dato alle principali rivali è impressionante. Detto ciò, come per qualsiasi altro prodotto non siamo davanti alla perfezione assoluta, all'assenza di qualsiasi difetto. Specialmente per la prima generazione, poi, è comprensibile qualche intoppo. Nello specifico, le principali preoccupazioni si stanno riversando sulle chiamate via Bluetooth, come riporta MacRumors.

apple-airpods-15

Secondo le segnalazioni raccolte dalla celebre testata e anche quelle sui forum ufficiali Apple di supporto, le AirPods sarebbero soggette a disconnessioni improvvise durante le conversazioni. L'audio della chiamata ritorna alla capsula auricolare dell'iPhone, costringendo l'utente ad ascoltare da lì finché non viene ripristinata automaticamente la connessione. Si tratta di pochi secondi, ma che certo molti utenti vorrebbero evitare, soprattutto se stanno effettuando attività in cui avere le mani più libere possibile è fondamentale. In base a varie prove svolte, la problematica sembra affliggere gli iPhone 6s, mentre sulla serie 7 non avverrebbe. Altri due fattori riscontrati nei casi risulterebbero essere la presenza di più dispositivi collegati contemporaneamente via Bluetooth all'iPhone e l'uso di entrambe le AirPods. Usandone una sola, infatti, l'inconveniente sembra scomparire.

Al momento l'unico workaround appare proprio questo, utilizzare un singolo auricolare durante le chiamate. Né effettuare nuovamente l'accoppiamento tra AirPods e iPhone 6s né riavviare o addirittura reimpostare da capo il dispositivo sono di aiuto, e a meno che non si fosse già programmato di farlo non vale la pena risolvere costosamente passando ad iPhone 7. Ad ogni modo, Apple è a conoscenza del problema e sta effettuando le sue verifiche, conducendo con buone probabilità a un prossimo aggiornamento correttivo, firmware per le AirPods e/o di iOS per gli iPhone.