Un fulmine a ciel sereno colpisce Apple: Chris Lattner, dipendente di Apple da più di dieci anni, papà del linguaggio di programmazione Swift ed a capo del team che si occupa dello sviluppo di Xcode, lascia la società per approdare in Tesla.

swift

In un suo comunicato di addio, condiviso pubblicamente, Lattner ha annunciato che l'incarico di Project Lead per il progetto Swift verrà ricoperto da Ted Kremenek e che il Core Team è già al lavoro della versione 4. Inoltre, pur senza nominare Tesla, ha affermato di lasciare Cupertino per un'opportunità in un altro settore. Nonostante il cambio di azienda, essendo Swift divenuto open source, Lattner rimarrà nel gruppo che si occupa del suo sviluppo, oltre che contribuente della mailing list del progetto. Prima di entrare in Apple, Lattner è stato anche lo sviluppatore della LLVM Compiler Infrastructure, utilizzata in diversi prodotti commerciali e per la ricerca accademica.

D'altro canto, Tesla ha confermato l'arrivo di Lattner fra le sue fila, comunicando che si occuperà di dirigere il progetto sul software Autopilot in qualità di Vice Presidente della società, sostituendo Jinnah Hosein che ha ricoperto la stessa carica ad interim e che ora potrà tornare a dirigere il progetto SpaceX a tempo pieno.

Come ha intelligentemente commentato Mark Gurman, Lattner lascia Apple per occuparsi della guida automatica di Tesla e non di quella di Project Titan. Insomma, Apple non potrà più contare su una delle migliori menti della società, di quelle che lavorano incessantemente dietro le quinte e di cui, incontrovertibilmente, si sentirà la mancanza nel medio-lungo periodo.