Agli inizi di questo mese avevamo parlato del grave problema che affligge i nuovi monitor UltraFine 5K di LG in presenza di un router wireless nelle vicinanze. In quell'occasione Maurizio auspicava interventi sia da parte dell'azienda coreana sia da parte di Apple, che ha promosso questi display nell'ambito di una partnership tecnico-commerciale ufficializzata pubblicamente con l'ultima generazione di MacBook Pro. LG ha reagito poco dopo l'emergere delle segnalazioni della falla, predisponendo una schermatura applicata alle nuove unità prodotte e adattabile anche a quelle già vendute con un intervento in garanzia. Oggi è stata invece Apple ad intervenire, in modo piuttosto drastico.

lg-uiltrafine-5k

Come riportato da Business Insider, il colosso di Cupertino ha deciso cautelativamente di sospendere del tutto le vendite finché non disporranno di sufficienti scorte di monitor privi del problema interferenze. La direttiva riguarda soprattutto gli Store fisici, che nei loro inventari potrebbero avere ancora lotti difettosi da riparare; nelle varianti online la disponibilità è già schizzata tra le 5 e le 6 settimane, rendendolo di fatto fuori commercio nel brevissimo termine. I display rimarranno presenti sui banconi dimostrativi dei negozi Apple, ma per tutto il tempo necessario a risolvere la situazione i dipendenti sono stati istruiti a negarne la vendita ai potenziali acquirenti, anche confermando più o meno apertamente la pecca causa della sospensione. Le versioni a 4K non sono invece soggette alle medesime vicissitudini, pertanto la loro commercializzazione proseguirà in modo regolare.