Fra i grandi marchi presenti al MWC 2017 vi è anche HP che, senza troppo rumore, ha presentato il convertibile Pro x2, diretto concorrente del Surface di Microsoft.

Pensato per un uso dedicato ai professionisti del commercio (ma anche ai medici), l'HP Pro x2 612 G2 è stato realizzato per automatizzare i flussi di lavoro, semplificando, così, le più comuni operazioni giornaliere.

In quanto convertibile, il Pro x2 ha diverse modalità d'uso come notebook, tablet, tavoletta grafica e una nuova modalità che rende più semplice usarlo per gestire le presentazioni di PowerPoint durante una conferenza.

Nella confezione è inclusa anche la Collaboration Keyboard, una tastiera magnetica (come quella del rivale di Redmond) con pulsanti dedicati alla gestione delle conference call audio e video. Inoltre, è presente l'HP Active Wacom Pen, un pennino sviluppato in collaborazione con la più famosa azienda del settore e che consente di accedere velocemente a funzioni dedicate alla grafica o alle presentazioni.

Visto che il Pro x2 è pensato per l'uso professionale, HP ha innalzato il livello di sicurezza predefinito di Windows, rendendo disponibile in tutti i modelli la Client Security Suite Gen3, oltre ad un sensore per le impronte digitali ed una periferica NFC, entrambe opzionali.

Le specifiche di base del Pro x2 sono di medie pretese: processore Intel Core m3, 4 GB di RAM, 128 GB di SSD, Windows 10 Pro, Wi-Fi, batteria con durata media di 11 ore e con ricarica veloce e porte USB-C e USB-A.

Il Pro x2 è già disponibile per l'acquisto in USA a partire da un prezzo di $979. Assieme al convertibile, HP ha lanciato anche due accessori: un case rugged per poterlo trasportare senza il timore che possa rompersi in seguito ad una caduta o ad un colpo involontario e un Retail Case, dedicato ai negozi che preferiscono utilizzare le transazioni mobili anche all'interno del negozio. Infine, l'azienda ha presentato l'Elite USB-C Dock e l'USB-C Travel Hub, compatibili tanto con l'Elite x3 quanto con il Pro x2.