Il Mobile World Congress 2017 continua a sfornare annunci freschi sul fronte smartphone. Stavolta è il turno di Nokia, o meglio di HMD, la licenziataria finlandese del marchio per tutto quel che concerne telefoni e tablet. Dopo i poco esaltanti debutti costituiti dal semplice 150 e dallo smartphone di fascia media Nokia 6, l'offensiva sul mercato prosegue con ulteriori dispositivi Android. Tutti tranne uno: il vecchio re 3310 è tornato, si è rifatto il trucco e vuole conquistare coloro che non hanno ancora ceduto alle tentazioni delle proposte smart. Ma andiamo con ordine e iniziamo dai modelli più tecnologici presentati oggi.

La prima novità... Non è davvero una novità, in senso stretto. Il Nokia 6 è già stato presentato in Cina a gennaio, ma non erano arrivati dettagli riguardo l'approdo dalle nostre parti. Il MWC 2017 porta notizie ufficiali a riguardo, con la disponibilità prevista a partire dal prossimo trimestre al prezzo di 229 €, con varie tonalità tra cui scegliere. La versione personalizzata di Android 7.1.1 Nougat per il mercato cinese lascerà qui il posto a un firmware quasi stock, dotato anche di Google Assistant già precaricato per le lingue supportate. A tal proposito, inoltre, Nokia promette aggiornamenti mensili. Per il resto, tutte le caratteristiche già note sono confermate. La costruzione è in alluminio 6000 unibody, mentre il vetro anteriore presenta una curvatura 2.5D. Lo schermo è da 5,5" con risoluzione Full HD. All'interno troviamo un SoC octa-core Qualcomm Snapdragon 430, affiancato da GPU Adreno 505 e 4 GB di memoria RAM. Lo spazio di archiviazione ammonta invece a 64 GB, espandibili tramite microSD. Il comparto fotografico prevede un sensore principale da 16 Megapixel con apertura f/2.0 e autofocus a rilevamento di fase, e uno anteriore da 8 MP. Molta enfasi viene fatta sull'audio, con la presenza di altoparlanti stereo, un doppio amplificatore e il supporto Dolby Atmos. Si torna a parlare di Qualcomm per quel che concerne la connettività 4G, grazie al modem X6, chiamato qui a gestire anche la configurazione dual-SIM. Completano il tutto Bluetooth 4.1, GPS, NFC (non presente nella variante cinese), sensore d'impronte digitali e batteria da 3.000 mAh.

Gran parte delle soprammenzionate caratteristiche viene ripresa per il Nokia 5, ad eccezione di alcune differenze. Lo schermo scende a 5,2", così come la sua risoluzione, qui 720p. La RAM si dimessa, passando a 2 GB, e la fotocamera principale diventa da 13 Megapixel invece che 16. Tutto il resto è invece condiviso col Nokia 6. I pochi ma importanti tagli effettuati hanno ovviamente effetti positivi sul prezzo, che in questo caso si attesta a 189 €.

Il Nokia 3 si attesta nella fascia bassa, a partire dai materiali scelti: se il design è in buona parte simile a quello dei modelli maggiori, l'alluminio qui è solo ai bordi, lasciando invece al policarbonato la scocca posteriore. Lo schermo è da 5" con risoluzione 720p e ottimizzazione per la visione in ambienti molto luminosi; niente sensore d'impronte, né sottostante né sul retro. Il SoC scelto è stavolta di origine MediaTek, il quad-core 6737, con frequenza di 1,3 GHz. La RAM ammonta a 2 GB, mentre lo spazio di archiviazione disponibile è di 16 GB con possibilità di espanderlo fino ad ulteriori 128 tramite microSD. La fotocamera principale è da 8 Megapixel, con apertura f/2 e singolo flash LED; anche il sensore anteriore può far affidamento su 8 MP e per il flash si affida alla possibilità del display di aumentare per pochi istanti la sua luminosità oltre il massimo normalmente raggiunto. La connettività prevede 4G, Wi-Fi, Bluetooth, GPS e NFC, mentre il comparto energetico è affidato a una batteria non rimovibile da 2.650 mAh. Il prezzo annunciato per il Nokia 3 è di 139 €.

Lo so cosa state dicendo ora: basta coi convenevoli e parlaci del 3310. Ebbene, è cambiato parecchio rispetto a quello che molti di voi avranno conosciuto. E sebbene rimanga lontano dal concetto di smartphone, nella sua nuova veste tondeggiante non si sottrae alla possibilità di installarci qualche app.

Come prevedevano i rumor, la nuova vita del 3310 presenta sì omaggi al predecessore ma non ne riprende proprio lo stesso design. Disponibile nei 4 colori visibili sopra, è stato ammodernato con un ampio schermo a colori da 2,4" e il pad direzionale già visto nei più recenti featurephone di Nokia. Non manca persino la fotocamera, lusso che il diretto predecessore non poteva concedersi ai tempi, da 2 Megapixel e con flash LED utilizzabile pure come torcia. La memoria interna ammonta a 16 MB, con possibilità di espanderla tramite microSD fino ad ulteriori 32 GB, scelta praticamente obbligata nell'ottica di utilizzarlo per qualche scatto e per l'ascolto di musica tramite il lettore integrato.

Come abbiamo già detto, non è uno smartphone bensì un featurephone e per un minimo di espansione software deve affidarsi allo store di Opera, che cura anche il browser integrato. Snake è ovviamente preinstallato, con un corposo maquillage nello stile 8-bit che sta ritrovando apprezzamento negli ultimi tempi. La connettività rimane piuttosto basica, EDGE dual-band e Bluetooth 3.0 per lo scambio dati. Com'è lecito aspettarsi, l'attenzione ai consumi è stata tanta e la batteria rimovibile da 1.200 mAh promette una buona autonomia, in stand-by fino a un mese pieno. Il nuovo Nokia 3310 sarà presto in vendita al prezzo di 49 €, non proprio economicissimo se si pensa che con qualche decina in più si può trovare uno smartphone Android entry-level, ma il blasone si fa pagare ed è chiaro che questo dispositivo non si rivolge a coloro che desiderano utilizzare WhatsApp. Sarà il tempo a dirci se questo nostalgico rilancio avrà davvero funzionato oppure si rivelerà un errore strategico.

Una nota a margine finale riguarda i prodotti di Withings, acquisita da Nokia nel 2016. Tutti i suoi indossabili e accessori medici realizzati a partire dalla prossima estate sfoggeranno lo storico marchio finlandese, riportandolo a tutti gli effetti su vasta scala nell'ambito consumer. Vedremo se nel corso dei mesi successivi in aggiunta a questo semplice rebrand seguiranno nuovi prodotti.