Nella giornata odierna Sigma ha annunciato al pubblico la realizzazione di ben 4 nuovi obiettivi, 3 appartenenti alla premiata serie Art ed uno a quella Contemporary. Il Sigma 14mm f/1.8 DG HSM è il primo (ed attualmente unico) obiettivo 14mm con un apertura di f/1.8, dispone di uno schema a 16 elementi di cui 3 FLD e 4 SLD (super low dispersion); l'elemento frontale è una lente asferica da ben 80mm e il diaframma è formato da 9 lamelle. La distanza minima di messa a fuoco è di 27cm e l'AF è mosso da un motore di tipo ultrasonico HSM.

Passando all'altro fisso, il Sigma 135mm f/1.8 DG HSM è una lente pensata per risoluzioni fino ad oltre 50MP, dispone di 13 elementi in 10 gruppi, la minima distanza di messa a fuoco è 88cm e il diaframma è composto da 9 lamelle. La ghiera di messa a fuoco è sempre attiva e il motore è di tipo HSM; il peso di questo obiettivo si attesta su 1,13Kg

Sigma ha presentato anche l'attesissimo obiettivo zoom "standard de facto" ovvero il 24-70mm f/2.8 DG OS HSM. Questa lente è equipaggiata con uno stabilizzatore ottico, uno schema a 19 elementi in 14 gruppi con 3 elementi HLD e 4 elementi asferici; il diametro del portafiltro è di 82mm e l'obiettivo è fornito di paraluce smontabile.

Presentato inoltre il Sigma 100-400 f/5-6.3 DG OS HSM appartenente alla serie Contemporary. Questo obiettivo è caratterizzato da uno schema con 21 elementi organizzati in 15 gruppi e con 4 vetri SLD; il motore di messa a fuoco è sempre un HSM e la distanza minima è di 1,6m. Gli obiettivi sono tutti per il formato FullFrame e sono disponibili con attacco EF, Nikon F e Sigma. Attualmente non sono state comunicate né le date di vendita né il prezzo dei vari obiettivi, ma probabilmente non bisognerà aspettare ancora a lungo visto che la presentazione ufficiale è fissata per il CP+ di Tokyo, in programma tra il 23 e il 26 febbraio.