Dopo i segnali che ci avevano fatto drizzare le antenne nei giorni scorsi, oggi arriva l'annuncio ufficiale: Apple Pay è in arrivo in Italia. Mentre Apple, come segnala MacRumors, ha reso disponibile il servizio in Irlanda questa mattina, per noi italiani è stata aperta una pagina web dedicata con la classica dicitura In arrivo.

applepay-inarrivo

Da quanto si evince dalle informazioni apparse sul portale, Apple Pay sarà disponibile al lancio per i circuiti di credito Visa e MasterCard, mentre le banche aderenti in questa prima fase sono soltanto tre. Troviamo boon, che più di una banca è da considerarsi un carta prepagata dedicata all'utilizzo proprio con Apple Pay, tuttavia cercando informazioni sul sito web della società appare chiaro che boon non è ancora ufficialmente disponibile nel Belpaese (sebbene sia stato in passato sfruttato per utilizzare Apple Pay in anticipo sui tempi), e che quindi il lancio avverrà probabilmente proprio in concomitanza con Apple Pay. Il secondo servizio bancario aderente è Carrefour Banca, nome che di solito associamo alla catena di supermercati francese, ma che da qualche tempo è entrata nel settore bancario offrendo tutti i servizi di una banca tradizionale compresi finanziamenti e assicurazioni per la famiglia. L'ultimo nome è sicuramente il più noto, parliamo infatti di UniCredit, una delle più importanti banche presenti sul territorio, che opera sia attraverso filiali sia online, anche con i classici conti a canone zero.

Per il momento sia sul portale web di Carrefour Banca che di UniCredit non è disponibile alcuna informazione su Apple Pay, mentre il servizio boon non è nemmeno stato lanciato ufficialmente in Italia. Tuttavia la pagina web Apple parla chiaro, fra poco (questione di giorni?) potremo utilizzare Apple Pay anche sul nostro territorio ed effettuare pagamenti contactless senza necessità di avere con noi la carta di credito, ma salvando le informazioni di questa nello smartphone. Inoltre Apple Pay renderà più facili anche i pagamenti sul web, almeno sui i portali che hanno aderito al servizio, come Deliveroo, la nota azienda che permette di ordinare cibo a domicilio.