Con ogni sistema di domotica o videosorveglianza che mi è capitato di testare, il marchio Foscam è uscito sempre fuori. Così il mese scorso mi sono deciso a provare una delle sue camere da interno, ovvero la piccola C2. Si tratta di uno dei prodotti più recenti dell'azienda e che segue l'acclamata ed economica C1, proponendo in più un sensore 1080p ed un angolo di campo leggermente superiore.

foscam-c2-5

La forma circolare della Foscam C2 è la prima cosa che mi è piaciuta, la seconda è stata la disponibilità nel colore bianco oltre che il solito nero, utile per essere meno visibile sulle pareti di casa. Come si può notare dalle diverse aperture nel frontale, la camera possiede sia la visualizzazione ad infrarossi che un sensore PIR per una maggiore precisione nel rilevare i movimenti.

foscam-c2-6

In dotazione troviamo un cavo microUSB di 2m ed un alimentatore, entrambi di colore bianco. La Foscam C2 dispone di Wi-Fi e di un sistema di abbinamento rapido che si basa sulla scansione di un QRcode con la fotocamera dello smartphone. Purtroppo a me questa procedura ha dato un errore generico, per cui alla fine ho optato per una prima configurazione via cavo. Già perché la C2 possiede anche una porta Ethernet sul retro, protetta da uno sportellino di gomma, la quale può essere la connessione principale oppure solo un un ponte per completare più comodamente la configurazione wireless.

foscam-c2-2

La telecamera ha una voce guida che segnala i vari stati di funzionamento, come accensione ed aggancio della rete wireless, ed anche un LED di stato che si può spegnere per risultare meno visibile. L'app per iPhone è semplice ma ben fatta, soprattutto molto chiara, ma non è ancora ottimizzata per lo schermo da 5,5" dei modelli Plus. Ci sarebbe da rimanere esterrefatti se non sapessimo che anche D-Link ha lo stesso problema, ed è probabilmente la marca più usata al mondo per le videocamere di sorveglianza in ambito consumer.

Molto comoda anche la base, con piastra metallica all'interno per fissaggio a parete, che possiede un braccio con un doppio snodo. Il sistema di bloccaggio a vite non è molto sofisticato ma funziona e ci consente di posizionarla praticamente ovunque, anche dove gli spazi sono molto ristretti. Inoltre si può installare sul tetto se lo si desidera.

foscam-c2-app

L'app non possiede moltissime impostazioni, ma c'è tutto quel che serve per un primo rapido setup. Per un controllo molto più approfondito si deve accedere da web, tramite l'indirizzo della camera sulla porta 88. Ad esempio: http://10.0.0.22:88

foscam-c2-web

Qui sarà necessario accedere con nome utente e password impostati inizialmente sulla telecamera ed installare e poi autorizzare un plugin che consente la visione dello streaming video H.264. Tramite l'interfaccia web si possono modificare le informazioni di accesso, controllare i log, modificare il nome della camera, impostare data ed ora con la sincronizzazione NTP, aggiungere altri utenti, impostare un sistema multicamera, disattivare o attivare il LED e la voce guida, modificare nel dettaglio le impostazioni IP e Wi-Fi, abilitare DDNS ed UPnP, modificare le porte per l'accesso HTTP/ONVIF, configurare un server SMTP per l'invio delle email di notifica, abilitare un FTP remoto per il salvataggio delle clip video, impostare la qualità dei due streaming (massimo 1080p @ 25fps da 4Mbit), attivare la sovraimpressione di data/ora e nome della camera, impostare un'area di privacy sul fotogramma, abilitare la cattura di snapshot, programmare lo switch in modalità notturna con IR, attivare un Firewall con filtro IP, impostare la localizzazione della registrazione, abilitare la registrazione preventiva rispetto l'avvio di un allarme, attivare il rilevamento del movimento e del suono. Per il primo di questi si possono creare 3 aree di rilevamento ognuna con la propria sensibilità (5 step da lowest ad high), mentre per il suono si lavora sull'intero spettro di quello catturato, anche qui con 5 livelli di sensibilità. Infine è possibile visionare lo streaming in diretta e i file registrati sulla memoria interna.

foscam-c2-web2

Come avrete notato le funzionalità sono moltissime e la qualità d'immagine buona. Possiede anche uno zoom digitale di rara efficacia, che ci consente di apprezzare discretamente bene anche dei dettagli non proprio vicini. L'unico limite che ho riscontrato è che il servizio per l'accesso automatico via Cloud è a pagamento, per cui non nasce per un utilizzo estremamente semplice. Per ottenere questo risultato manualmente si dovrà portare all'esterno la porta 80 o la 443 (cosa che eventualmente si può fare con UPnP, ma lo sconsiglio perché poco sicuro) ed usare un'app come la gratuita Cam TV o la più completa Foscam HD 2 Pro.

Conclusione

La Foscam C2 è una videocamera di sorveglianza esteticamente gradevole e ben progettata, capace di coprire un angolo di campo abbastanza ampio di 120° con una qualità video 1080p ed un buon bitrate. È ricchissima di funzionalità ed offre un controllo molto completo, offrendoci la possibilità di usarla singolarmente o di integrarla in un sistema di videosorveglianza più ampio, anche plurimarca. Il prezzo di 125€ su Amazon è adeguato al prodotto, risultando anche inferiore a quello di dirette rivali, che spesso offrono impostazioni meno granulari e caratteristiche in meno. Qui abbiamo, tra le altre cose, il sensore IR per la visione notturna e quello PIR per rilevare il movimento con maggiore efficacia, nonché la possibilità di connessione sia Ethernet che Wi-Fi. Per risparmiare c'è anche la C1 che è molto simile ma possiede un sensore 720p (115°) e costa solo 69€ su Amazon.

PRO
+ Design originale e gradevole
+ Possibilità di installazione agevole in ogni ambiente
+ Compatibilità con protocollo ONVIF
+ Doppia connettività: Wi-Fi ed Ethernet
+ Sensori IR e PIR
+ Ampio livello di controllo per impostazioni e funzionamento
+ Angolo di campo di 120° e sensore 1080p

CONTRO
- Non fornisce un accesso cloud automatico (ma si risolve in un attimo manualmente)