L’oggetto della recensione odierna è un tablet che si ispira chiaramente al Microsoft Surface per stile e funzionalità: il Jumper EzPad 5SE. Nella confezione di vendita vendita troviamo anche un pennino, mentre la tastiera/cover è acquistabile separatamente. Quest'ultima ha nella parte inferiore un piccolo trackpad sensibile al tocco fino a due dita (con possibilità di scorrere o di fare pinch to zoom), mentre la tastiera vera e propria ha il layout inglese e i tasti hanno una corsa di mezzo centimetro. Si premono generalmente bene anche se la dimensione e la spaziatura tra di essi è risicata; mi chiedo perché non abbiano esteso l'area della tastiera più a margine invece di lasciare quasi 2 cm liberi a cornice. Comunque non è così scomoda dato che questa recensione la sto scrivendo proprio con l’EzPad. L’aggancio al tablet è di tipo magnetico e dispone di un connettore a 5 poli per la connessione elettrica; purtroppo però non è presente un magnete in grado di reggere la tastiera al tablet quando questo è chiuso.

Passando all’analisi tecnica del tablet, vi segnalo che è basato su processore Intel Atom X5 Z-8300 da 1,44GHz coadiuvato da 4GB di RAM e da 64GB di memoria eMMC, espandibile tramite scheda microSD fino a 128GB. Lo schermo è di tipo IPS da 10,6" con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel (FullHD), è touch e supporta anche la scrittura con la penna inclusa nella confezione. Le altre caratteristiche sono: due porte USB full size (una 3.0 e una 2.0), una porta microUSB per la ricarica, una miniHDMI, un lettore per schede microSD e il jack da 3,5mm per le cuffie; completano la dotazione 2 fotocamere, una frontale ed una posteriore, entrambe da 2MP.

Proprio come il Surface anche l’EzPad 5SE dispone di uno stand integrato ma in questo caso è regolabile solo in 3 posizioni: chiuso, aperto con un angolo di circa 80° e aperto con un angolo di circa 50°.

La cerniera dello stand non ha un gran design, ma è realizzata in metallo e sembra sopportare bene lo stress di svariate aperture e chiusure, inoltre non mi è mai capitato durante l’utilizzo che il Tablet cadesse o cambiasse inclinazione, senza dubbio una buona realizzazione. Ho anche provato ad usarlo con lo stand tutto aperto ma appoggiato al contrario e, così facendo, si ottiene un ulteriore angolo di utilizzo adatto per l'uso del pennino. Per altro anche facendo molta pressione con la mano, la cerniera non si chiude.

L’EzPad 5SE è realizzato completamente in una plastica composita molto resistente, tranne che per lo stand integrato che è in alluminio e lo schermo che dovrebbe essere in vetro, ma a cui manca un trattamento oleofobico. Se lo usiamo molto con le dita noteremo la presenza massiccia di impronte ed una generale mancanza di scorrevolezza della superficie. In compenso il display risulta essere fabbricato da Samsung ed ha una buona risoluzione ed una bella vividezza dei colori, risponde bene al tocco e, grazie al pannello IPS, non si avranno difficoltà nella visione laterale dello schermo.

In basso Jumper EzPad 5SE ed in alto iPad Air

Il sistema operativo utilizzato è Windows 10 ed incluso nell’installazione segnalo la presenza del pacchetto Office Mobile (da attivare tramite account Microsoft). Mi piacerebbe scrivere che appena ho acceso il tablet io sia riuscito subito ad utilizzarlo ma purtroppo non è stato così. Subito dopo la configurazione iniziale, Windows mi ha proposto un update da oltre 4GB che è durato tutta la notte (accertatevi di avere il Tablet in carica e di disattivate le opzioni di risparmio energetico altrimenti potrebbe durare di più). Questo non è un difetto del tablet e so bene che potrei utilizzare Windows durante l’aggiornamento, ma purtroppo il piccolo processore non fa miracoli quindi bisogna eseguire un’azione alla volta. Chiusa la parentesi Windows 10, sono riuscito ad installare con facilità i software di base: Google Chrome, Avast, un editor Markdown, VLC e Adobe Reader, con questi nessun problema di sorta. Bisogna sempre pensare di non avere un processore ed una scheda grafica fulminei, ma direi che nell’operatività quotidiana si comporta bene: buona la navigazione sui social, video in FullHD su YouTube e una discreta scioltezza nell’uso dei software Microsoft Office.

Come accennato in alto, L’EzPad 5SE dispone di un pennino magnetico sul cui corpo è presente un pulsante (che funge da pulsante destro del mouse) e la punta rientra con la pressione per simulare il clic sinistro. Generalmente è abbastanza preciso ma non dispone di un riconoscimento dei livelli di pressione (non che me li aspettassi in questa fascia di prezzo). In compenso sono installati dei software Microsoft adatti per il disegno o per prendere appunti al volo tramite il pennino, ovvero l’area Microsoft INK richiamabile dalla barra delle Applicazioni.

Parlando del comparto multimediale, questo Jumper monta 2 fotocamere da 2MP, ma le foto scattate sono appena sufficienti. E se la fotocamera frontale è utile per le sessioni Skype o Facebook video calling, quella posteriore è fondamentalmente un’aggiunta. L’audio giunge alle nostre orecchie tramite due speaker posti ai lati del tablet, la potenza non è elevata e di sicuro non aiuta la leggera inclinazione all’indietro dei bordi laterali. Diciamo che la qualità è appena sufficiente (un suono tutto medi) ma si riesce comunque a sentire a sufficienza l’audio dei film o delle chiamate. Il microfono integrato recepisce la nostra voce in modo chiaro anche se è presente un leggero rumore di fondo. L’EzPad 5SE dispone inoltre di connettività WiFi N e Bluetooth 4.0; il WiFi funziona bene e ha grossomodo la capacità di ricezione del segnale di un iPhone 6s, buona anche la connessione bluetooth integrata, è stato semplice abbinare un mouse bluetooth o scambiare dei file con gli smartphone Android o abbinare uno speaker bluetooth e, a patto di rimanere entro 5m dal tablet, la connessione bluetooth sembra stabile.

Conclusione

Il tablet Jumper EzPad 5SE è uno strumento economico e di buona fattura, utile per quanti fanno un uso leggero dei computer oppure per coloro che hanno conosciuto l’informatica grazie agli smartphone. Dispone di uno schermo generoso, una buona varietà di metodi di input e, non di meno, un prezzo davvero contenuto. Attualmente è acquistabile su GearBest a 162€ comprensivo pennino, mentre la tastiera costa circa 20€ (ricordate che ha layout usa, quindi potreste preferire usarne una esterna Bluetooth). Volendole entrambe, c'è anche un kit che costa 173€ in offerta. La batteria dura circa 3 ore con un utilizzo medio e si ricarica via MicroUSB come uno smartphone (anche se il caricabatterie non è incluso nella confezione, noi vi consigliamo questo); alcuni difetti ci sono, ad esempio con la batteria sulla soglia del 15–20% può capitare che si spenga se svolge compiti pesanti, ma è davvero difficile non chiudere un occhio pensando al prezzo d’acquisto.

PRO
+ La struttura è solida
+ Lo stand integrato sembra progettato per durare nel tempo
+ Schermo IPS FullHD touch
+ Pennino incluso nella confezione
+ Audio stereo (vedi contro)
+ Reparto wireless completo di Bluetooth

CONTRO
- La cover/tastiera è migliorabile ed esiste solo con layout UAS
- Audio poco potente
- Manca il caricabatterie
- Fotocamere “di presenza”
- La batteria si scarica anche durante lo standby

DA CONSIDERARE
| La cover/tastiera non si regge quando la richiudiamo sul tablet
| Le prestazioni del processore sono appena sufficienti per un utilizzo ufficio o social