Abbiamo conosciuto il brand Wander USA l'anno scorso, quando ci ha mandato in prova lo smartphone W6 Plus. Questo non ci ha particolarmente entusiasmato, aggiungendosi in un mercato di prodotti tutti molto simili e senza eccellere in nessun ambito. Così quando mi è stato proposto di provare lo speaker HARMONY-X ero un po' titubante, ma ho detto comunque di sì perché le sue caratteristiche mi hanno davvero incuriosito.

harmonyx-2

Arriva in una gradevole confezione trasparente in cui si trova lo speaker in bella vista, un cavo Micro USB / USB ed un piccolo manuale di istruzioni, snello ma efficace. Si notano immediatamente il bel design e le dimensioni molto compatte, le quali si apprezzano ancor di più quando si prende in mano. Qui il termine minimalista calza a pennello, perché vi è una cornice metallica tutto intorno e poi due superfici interamente nere. Quella inferiore ha un trattamento simil-pelle ben riuscito e quella frontale una sottile griglia a fori circolari per l'emissione del suono.

harmonyx-1

Se si guarda al microscopio si può notare qualche leggera imprecisione lungo cornice, come la porta USB non perfettamente allineata, ma la qualità è complessivamente molto alta ed è chiaramente percepibile quando lo si tocca. L'azienda ha inserito tutte le serigrafie sul lato basso, lasciando il resto della cassa totalmente pulito.

harmonyx-3

In cima vi è un solo tasto multifunzione, per cui non c'è controllo del volume diretto e si dovrà modificarlo dalla sorgente. Tuttavia questo possiede anche funzionalità aggiuntive oltre ad accensione/spegnimento e play/pausa, in quanto si può premere due volte per passare alla traccia successiva e tre per tornare a quella precedente. A seconda dell'app in uso sullo smartphone, gli stessi comandi possono assumere una funzionalità differente, infatti con Pocket Casts porta avanti e indietro il podcast di circa un minuto.

harmonyx-4

Sul lato destro si trovano due porte: una micro USB ed una USB. La prima serve per ricaricare la batteria interna di 2000 mAh mentre la seconda si può usare per sfruttare lo speaker come un powerbank e ricaricare altri dispositivi. Ovviamente la capacità non è molto elevata, ma è una funzionalità che può rivelarsi davvero comodissima per ottenere un po' di autonomia in più e supporta fino a 2.1A. L'autonomia è più che onesta con le sue 5h, tutelate anche da un risparmio energetico piuttosto aggressivo, che spegne lo speaker dopo alcuni minuti in cui non si riproduce nulla.

harmonyx-5

L'abbinamento con lo smartphone è semplicissimo, in quanto avviene in automatico alla prima accessione. Tuttavia l'HARMONY-X supporta un solo dispositivo per volta, per cui per usarlo con un nuovo smartphone, tablet, TV o computer, bisogna necessariamente disaccoppiarlo dal primo. C'è un piccolo LED al di sotto della griglia che si illumina di rosso e blu alternativamente per il pairing e che poi lampeggia solo di blu durante la normale attività. In teoria vi è anche un microfono per le telefonate, ma si è rivelato nella media dei prodotti simili e ne consiglierei l'uso solo in caso sia complicato raggiungere lo smartphone o se si tratta di una telefonata poco importante (butta la pasta ché sto arrivando...).

harmonyx-6

Devo ammettere che quando ho abbinato il mio iPhone ed avviato Spotify Premium con la playlist di test sono rimasto attonito per qualche istante. L'HARMONY-X è uno degli speaker più piccoli che io abbia mai visto, escludendo quelli microscopici che lasciano il tempo che trovano, per cui mi aspettavo un suono completamente piatto, privo di potenza e gracchiante. Niente di più lontano da ciò che invece ho sentito con More Than Words degli Extreme, dove ha riprodotto in modo corposo ed armonico sia la chitarra che la voce di Gary Cherone. Chiaro che uno speaker con driver più grandi possiede un'altra spazialità, ma questo piccoletto si difende benone. E che volume! Mi ha divertito ancora di più con Wanted Dead or Alive dei Bon Jovy ascoltata al massimo volume, ma qui ho iniziato ad avvertire quello che considero l'unico difetto. Nelle parti più alte del cantato lo speaker tende a far fischiare un po' la voce. Niente di troppo fastidioso, dipende tanto anche dalle orecchie e dalla traccia, ma lo noto nei podcast in cui le tracce vocali non siano state ben equalizzate. Penso che si potesse risolvere smorzando un po' cima, perdendo qualcosa in definizione ma ottenendo un ascolto più gentile. In tutti i casi la risposta complessiva per le sue dimensioni è molto buona, con un volume elevato, bassi non forti ma percepibili ed una buona dinamica nei medio-alti.

harmonyx-7

Conclusione

Non so se vi è mai capitato di ascoltare qualcosa dallo smartphone senza collegare le cuffie. A me succede spesso, perché non sempre mi va di indossarle per pochi minuti o magari sono scariche, e quando mi devo spostare metto lo smartphone nella tasca posteriore dei jeans per continuare a sentirlo. Sto facendo la stessa cosa con il Wander HARMONY-X, che è persino più piccolo dell'iPhone 7 Plus (anche se più spesso), ed il risultato è davvero divertente. È chiaro che si senta molto meglio e più forte, ma si ha quasi l'impressione che ci sia uno stereo ad inseguirci. Ho usato poco la funzione di powerbank ma l'ho apprezzata molto, mentre mi è piaciuto davvero tanto dal punto di vista fisico e per la possibilità di usarlo in verticale ma anche in piano, con diffusione a 360°. È bello, lineare, elegante, ben costruito ed incredibilmente piccolo. La batteria non è eterna ma a 5h di riproduzione ci arriva, che mettendo insieme il volume e le sue dimensioni mi sembra un buon risultato. Lati negativi ne vedo tre: si può abbinare ad un solo dispositivo per volta, ad alti regimi gli alti nelle tracce vocali schiacciano un po' e il prezzo è tutt'altro che contenuto. Questo speaker viene venduto su Amazon ad 89€, cifra con cui se ne comprano tre o quattro con qualità acustica abbastanza simile. Di contro questi non saranno così piccoli e rifiniti, e magari non avranno neanche la funzione powerbank. Se invece si rimane in dimensioni uguali o più compatte, personalmente non ho sentito nulla che vi si avvicini in termini di qualità e volume. O meglio, c'è l'Esquire Mini di Harman Kardon che mi sembra un po' la fonte d'ispirazione dell'HARMONY-X e suona meglio, ma è più grande e costa anche il doppio. Mettendo insieme pregi e difetti, direi che questa volta Wander ha realizzato un prodotto abbastanza convincente. Non è perfetto, come niente a questo mondo, ma il mix di qualità e funzionalità lo rendono piuttosto appetibile a mio avviso.

PRO
+ Bel design ed abbinamenti cromatici
+ Materiali gradevoli ed apparentemente robusti
+ Incredibilmente compatto e leggero
+ Semplicissimo da usare (anche troppo)
+ Funzione powerbank (2000 mAh max 2.1A)
+ Suono potente e corposo

CONTRO
- Prezzo elevato
- Le parti alte del cantato tendono un po' a fischiare a volume alti
- Si può abbinare ad un solo dispositivo per volta

DA CONSIDERARE
| Un solo tasto: semplice ma un po' limitante
| L'impermeabilizzazione sarebbe stata una bella aggiunta
| Manca un ingresso AUX