Quando Maurizio ha recensito gli auricolari AirPods, uno dei maggiori limiti da lui riscontrati è stato individuato nella carenza di controlli per la riproduzione dei brani. Gli AirPods non presentano infatti alcun tasto fisico ed al momento attuale l'unico modo per impartire un comando è quello di effettuare un doppio tocco su uno dei due auricolari per avviare e stoppare la riproduzione, oppure per attivare Siri, a seconda della nostra scelta. Entrambe le funzioni sono per  la verità raggiungibili anche per vie traverse: mettere in pausa un brano è facilmente effettuabili togliendosi un auricolare (con lo svantaggio però di ritrovarselo in mano), Siri è invece richiamabile attraverso il comando vocale "Hey, Siri!", che però non funziona sempre al meglio e non appare adatto a certi contesti.

Come segnala 9To5Mac, a partire da iOS 11 gli AirPods guadagnano due nuove funzioni piuttosto basilari per un paio di auricolari: traccia avanti e traccia indietro. Per aumentare le possibilità di controllo non si è optato per il tanto chiacchierato triplo tocco, quanto piuttosto per differenziare il comando del doppio tocco tra auricolare destro e sinistro. In questo modo avremo la possibilità di impartire due diversi comandi a seconda dell'auricolare su cui tapperemo. Io probabilmente opterei per la funzione play/pausa su un auricolare e traccia avanti sull'altro, di gran lunga le due che utilizzo più di frequente. Rimane ancora impossibile cambiare in modo semplice il volume, se non intervenendo attraverso un comando vocale o agendo direttamente su iPhone o Apple Watch. Se Apple decidesse di implementare anche il triplo tocco, a questo punto avremmo quattro diverse funzioni tra cui scegliere, ma a quel punto il problema maggiore potrebbe essere quello di ricordarsi quale azione porti al risultato desiderato.