Secondo la leggi vigenti in India, Apple per poter aprire negozi retail sul suo territorio deve anche produrre sullo stesso alcuni dei beni in vendita. Come segnala su Twitter il giornalista del WSJ Newley Purnell, sono stati avvistati i primi iPhone (in questo caso SE) assemblati in stabilimenti indiani. Chissà se in futuro queste fabbriche verranno sfruttate anche per soddisfare l'elevata domanda di device nei momenti più critici – come appena dopo il lancio di un nuovo prodotto – con la distribuzione di prodotti Assembled in India anche sul mercato internazionale.