L'iMac Pro, disponibile dal prossimo dicembre, potrebbe costare quasi 17.000 dollari nella sua configurazione top di gamma, visto che il processore Xeon da 18 core costa sul mercato $2.282, ma sarebbe gravato da un ricarico da parte di Apple del 75%, arrivando così a $4.000, l'upgrade della RAM ECC a 128 GB avrebbe un prezzo al pubblico di $2.700 (con un ricarico dell'80% rispetto al prezzo di mercato), la Radeon Vega 16GB HBM2 top di gamma dovrebbe avere un costo di $2.000 e un SSD da 4TB potrebbe essere offerto da Apple a ben $3.600, confermando così la tendenza di un margine di guadagno aggiuntivo pari all'80%.

Sommando i costi per gli upgrade dei componenti con quello dell'iMac Pro base, si arriva a $17.299, un prezzo decisamente alto se si considera che, il prossimo anno, Apple introdurrà sul mercato il Mac Pro modulare e, quindi, potrebbe valere la pena di stringere i denti per qualche altro mese.