Non solo Mac, al keynote inaugurale della WWDC 2017, in corso di svolgimento a San Jose. Anche iOS ha avuto il suo ampio spazio, come prevedibile, e non si è parlato solo del software. Anzi, in questo articolo andremo a parlare proprio di hardware, dato che Apple ha colto l'occasione per dare un corposo e atteso refresh alla gamma iPad Pro, incluso il chiacchierato passaggio ai 10,5" per i modelli più piccoli.

Il nuovo formato accompagnerà quello da 12,9", sostituendo il predecessore da 9,7" che come formato ora si piazza più verso l'entry-level con l'iPad rilasciato lo scorso marzo. Più sottili dei predecessori, ma molto simili sul fronte del design, le migliorie principali si sono tutte concentrate sull'hardware. Lo schermo True Tone ora presenta una modalità a 120 Hz denominata Pro Motion, supporta i video HDR e una gamma colori più ampia. Le caratteristiche antiriflesso sono state migliorate, così come la luminosità, ora fino a 600 nits.

Il SoC al cuore di questi nuovi iPad Pro è l'A10X Fusion, dotato di 6 nuclei principali: tre sono dedicati alle alte prestazioni, mentre i successivi tre intervengono per la maggior parte del tempo in quanto più votati all'efficienza energetica quotidiana (così come la combinazione 2+2 negli iPhone 7, possono eventualmente essere azionati tutti in contemporanea per la massima potenza). La GPU integrata presenta invece 12 core. Sul fronte delle performance, Apple parla di un incremento sino al 30% rispetto ai vecchi Pro. La fotocamera posteriore è stata aggiornata con le medesime caratteristiche dell'iPhone 7, con sensore da 12 Megapixel, lente a 6 elementi, apertura f/1.8, stabilizzazione ottica e flash a 4 LED. Non manca la possibilità di registrare video in 4K. La fotocamera anteriore è passata a 7 Megapixel, anche qui in linea agli ultimi iPhone. Confermati ovviamente dalla precedente generazione il Touch ID, l'audio a 4 altoparlanti e la connettività Wi-Fi 802.11ac, da poter coadiuvare col modulo 4G opzionale.

I nuovi iPad Pro hanno un'autonomia dichiarata fino a 10 ore, mentre lo spazio di archiviazione parte da 64 GB per arrivare fino a 512. Tra gli accessori annunciati ci sono una Apple Pencil aggiornata con latenza ridotta a 20 ms, nuove cover dedicate ad essa (tra cui la Sleeve in cuoio) ed una Smart Keyboard con dimensioni standard per i tasti. Le colorazioni tra cui scegliere sono le solite, ovvero argento, grigio siderale e rosa; solo per il modello da 10,5" si aggiunge pure l'oro rosa. La disponibilità è prevista a partire dalla prossima settimana, col seguente schema di prezzi:

Ma questi nuovi tablet non fanno molto senza il software adeguato. Apple ha già annunciato alcuni partner terzi importanti per sfruttarne al meglio il SoC e lo schermo a 120 Hz, come Serif con la sua Affinity Photo. Sarà iOS 11, tuttavia, ad apportare tante notevoli migliorie, che in autunno andranno a completare il rilascio odierno più prettamente hardware. Dell'undicesima versione di iOS ne riparleremo proprio a brevissimo con un articolo dedicato.