LG ha annunciato la nuova linea flagship Q, che riprende l'estetica e il form factor del display già visti in LG G6 proponendoli con un hardware molto meno potente, ma a un prezzo molto più accattivante. Ciò che stupisce è che i tre dispositivi abbiano le medesime caratteristiche tecniche, differenziandosi tra loro solo in termini di quantità di RAM e di ROM: il Q6+ è dotato di un 64 GB di ROM e 4 GB di RAM, il Q6 di 32 GB e 3 GB, il Q6α di 16 GB e 2 GB.

Sotto il display da 5.5" con risoluzione da 2160 x 1080 pixels e da 442 ppi, si trovano un processore Snapdragon 435, una batteria da 3.000 mAh, il supporto per il Wi-Fi 802.11 b/g/n, quello per il Bluetooth 4.2 e il chip NFC. Buone le fotocamere, con una posteriore da 13 megapixel ed una anteriore con grandangolo da 5 mpx. Mancano, purtroppo, una seconda camera posteriore e il sensore per le impronte digitali.

Le dimensioni, grazie alle proporzioni dello schermo di 18:10 e alle cornici ridotte all'osso (LG lo definisce bazel less) sono contenute nonostante la diagonale del display: 142.5 mm x 69.3 mm x 8.11 mm, con un peso complessivo di 149 grammi.

Le colorazioni variano in base al modello: il Q6+ sarà disponibile in Astro Black, Ice Platinum e Marine Blue; il Q6 in Astro Black, Ice Platinum, Mystic White e Terra Gold; infine il Q6α in Astro Black, Ice Platinum e Terra Gold. Il lancio è previsto per questo mese in Asia ad un prezzo ancora da definire, mentre in America ed Europa ci sarà da attendere ancora un poco, nonostante non si conosca il periodo di lancio definitivo.