Il design dell'iPhone 8 è ormai cosa certa e noi tutti ci siamo per lo più interrogati sui cambiamenti nell'usabilità dovuti all'assenza del Touch ID frontale. Sarà sotto il vetro? Sotto lo schermo? Sul retro? Nel logo Apple? Sul tasto di accensione? Ne abbiamo sentite di cotte e di crude ma probabilmente non sarà da nessuna parte e il Face ID, di cui più volte abbiamo parlato, prenderà il suo posto. Ma ci sono altre cose che cambieranno per l'assenza di quel tasto e su cui si è riflettuto molto meno. Una fra tutte l'App Switcher che siamo soliti attivare con due pressioni del pulsante home. Come si farà in sua assenza?

app-switcher-iphone-8

Apple ci fornisce già oggi una risposta chiara, anche se non proprio voluta. Sono ancora una volta i firmware a parlare per lei dato che nell'ultima beta di iOS 11 uno sviluppatore ha rinvenuto dei video piuttosto esplicativi. Il primo mostra la possibilità di richiamare il task manager con un breve swipe dal lato basso verso il centro, ma qualche dubbio rimane.

Se fosse davvero questa la soluzione vien da chiedersi perché Apple abbia usato nel video un iPhone "vecchia scuola" e non proprio il futuro iPhone 8 senza tasto. Forse si potrebbe trattare di una soluzione di accessibilità che consente di raggiungere l'App Switcher in caso di malfunzionamento del tasto o impossibilità alla pressione. Inoltre che fine farebbe il Control Center? Questo si richiama con il medesimo gesto al momento e differenziarli in base alla lunghezza dello swipe non sarebbe un'ottima idea (altre scelte simili non si sono dimostrate troppo comode e di facile comprensione per gli utenti).

Una soluzione (brutta) potrebbe essere quella mostrata in questo secondo filmato, che vede il Control Center disposto a destra delle notifiche nella lock screen o comunque richiamabile con uno swipe dall'alto. Ciò comporterebbe un passaggio in più per il raggiungimento di quei toggle e li renderebbe di certo meno rapidi. Insomma, senza quel tasto qualcosa cambierà e questi brevi tutorial realizzati dalla stessa Apple ci danno un assaggio delle possibili soluzioni, tuttavia ritengo (e spero) che ci sia ancora qualcosa da scoprire.