Nemmeno il tempo di pubblicare una riflessione su quanto stia emergendo dal firmware di HomePod che emergono nuove e succulenti notizie: il solito Steve Troughton Smith ha infatti scovato nel suo codice i riferimenti all'area funzione (o function area per gli anglofoni), ossia la parte bassa dello schermo di iPhone 8 che dovrebbe essere impiegata da iOS per il posizionamento del tasto Home virtuale.

A quanto pare, la superficie dedicata potrà essere ridimensionata (non si sa se a cura dell'utente o dello sviluppatore dell'app) e potrà essere nascosta a piacimento per sfruttare tutto il display per consultare i contenuti sfruttando tutto il display di iPhone 8 o X. Ad ogni modo, Apple non ha previsto API che permettano agli sviluppatori di cambiarne il colore, segno che vuol mantenerne il completo controllo al fine di assicurare il maggior contrasto possibile in ogni situazione, onde evitare che si possa confondere con l'UI delle app. Infine, a quanto pare, se un programma ha la tab bar (tipo l'applicazione Telefono, per intenderci) se sarà aperto il pulsante Home virtuale questo apparirà su una estensione di tale area, come si vede dall'immagine qui sotto realizzata da Troughton Smith.

Lo stesso Steve ha infine scoperto le dimensioni della tacca caratteristica del frontale del nuovo modello di iPhone, consentendo al designer Oliver Charavel di creare un mockup del display, tenendo conto anche degli angoli arrotondati (che, onestamente, ho apprezzato tanto con il Samsung Galaxy S8 che con l'LG G6).