Durante lo scorso WWDC Apple ha annunciato con grande anticipo il futuro iMac Pro. Una macchina dotata di processori da 8, 10 o addirittura 18 core. Si tratta di componenti non ancora disponibili sul mercato ma che lo saranno a breve. Intel ha infatti finalmente svelato tutti i dettagli dei sui processori delle serie-X. Abbiamo già avuto modo di parlare di queste CPU dopo l'annuncio al Computex 2017, ma solo oggi sono state diffuse le informazioni mancanti su alcuni esemplari della famiglia.

La serie-X al completo vede nove diversi esemplari, dal più modesto i5-7640X dotato di 4 core e 4 thread all'incredibile i9-7980XE da 18 core e 36 thread, operanti ad un base clock di 2,6GHz ma con la possibilità spingersi fino a 4,4GHz grazie alla tecnologia Turbo Boost Max 3.0. Il prezzo per questo esemplare tocca $1999 (praticato per lotti di 1000 unità). La disponibilità della CPU top di gamma è data per il 25 settembre prossimo, giorno in cui verrà rilasciata anche la versione da 14 core (i9-7940X). A partire dal 28 agosto, invece, sarà possibile accaparrarsi la CPU da 12 core (i9-7920X), venduta in stock al prezzo di $1199. Tutti dettagli sui prezzi e le caratteristiche tecniche dei processori serie-X sono riassunti nella tabella qui sotto, rilasciata dall'ufficio stampa di Intel. Rimane ancora attesa sulle loro controparti Xeon, che troveranno posto proprio nell'iMac Pro.

I processori della serie-X sono progettati per offrire le massime prestazioni per i cosiddetti megatasker, coloro che necessitano di eseguire più operazioni pesanti in modo simultaneo. Anche molti software professionali, progettati per sfruttare al meglio l'elevato numero di core delle CPU, potranno essere spinti al massimo dai nuovi processori Intel. Tuttavia ormai non si possono più fare i conti senza guardare cosa avviene in casa AMD, con la sua famiglia di processori Threadrippere al ritorno dalla pausa agostana non mancheranno certo interessanti confronti tra i top di gamma delle rispettive aziende. Una lotta che si gioca a suon di prestazioni sì, ma anche di prezzi.