Qualche anno fa si sparse la voce che Apple avrebbe potuto eliminare il tasto Home dagli iPad 3, complice anche l'invito all'evento di presentazione sul quale si speculò come mai nella storia di Cupertino. Oggi il rumor sembra essere tornato attuale a causa di una dichiarazione del ben noto Kuo di KGI Security, per il quale gli iPad Pro 2018 avranno Face ID, abbandonando così il Touch ID. Tra le considerazioni dell'analista anche quella più banale: c0n la True Depth Camera sui tablet, Apple garantirebbe ai propri utenti un'esperienza uniforme fra i suoi dispositivi mobili. In realtà permangono differenze tra i due mondi, basti pensare al fatto che su iPad non sono arrivati il 3D Touch dell'iPhone 6s ed il tasto home "virtuale" del 7, per cui le motivazioni dovranno essere ben altre e prevalentemente di carattere funzionale.

Kuo sostiene che anche gli iPhone del 2018 abbracceranno l'hardware alla base del Face ID, cosa che spingerà ancora di più gli sviluppatori a creare app che supportino il riconoscimento facciale, tecnologia sulla quale la società californiana sembra puntare molto, atteso il vantaggio tecnologico di circa due anni e mezzo sui produttori di smartphone Android. Secondo me, se Apple dovesse mai adottare un design simile a quello di iPhone X anche sugli iPad Pro 2018, la barra sensori sullo schermo potrebbe risultare ancora più invasiva di quella dello smartphone, sia perché l'area di sicurezza all'interno della quale far rientrare la UI delle app sarebbe ben più piccola dell'attuale modalità a tutto schermo, sia perché si perderebbe il vantaggio di poter usare il dispositivo indipendentemente dal lato e dal verso da cui lo si impugna. È comunque lecito attendersi che Face ID arrivi anche sui tablet, magari confinato in una cornice ampia come quella attuale: difficilmente Apple lascia una propria tecnologia ad esclusivo vantaggio di un singolo dispositivo.