Apple è sempre stata attiva sulla scena dell'open source, da un lato sfruttando le tecnologie più interessanti, dall'altro contribuendo con il rilascio dei codici sorgenti alla base di molti suoi software. Ieri la società ha reso pubblico il codice del kernel XNU (XNU, non Unix) tramite GitHub. Tale kernel, di tipo Unix-like, è alla base di tutti i sistemi operativi con la mela, come macOS, iOS, watchOS e tvOS. Rendendo pubblico il codice sorgente di XNU, Cupertino aiuta gli sviluppatori a capire meglio come i dispositivi e i layer superiori si interfaccino con il kernel. Ad ogni modo, prima di usare XNU in un progetto, è opportuno dare un'occhiata alla Apple Public Source License 2.0 con la quale viene distribuito che, a quanto pare, presenta dei termini abbastanza restrittivi.