Talvolta mi capita di ascoltare dei video su YouTube, piuttosto che guardarli. Non è ovviamente sensato per molti di essi, ma alcuni meritano più per quanto viene detto che per quanto appare a schermo. Penso ad esempio al canale di informazione Breaking Italy oppure al meno noto WesaChannel, che raccoglie interessanti riflessioni. Ultimamente mi capita di ascoltare (attenzione ascoltare, non guardare) i video di questi canali mentre sono alla guida, come fossero dei podcast piuttosto che dei contenuti di YouTube.

Il problema sussiste nel fatto che l’app ufficiale di YouTube non consente la riproduzione dei contenuti in background su iOS, stoppandoli irrimediabilmente non appena si esce dall’app. Questo, in auto, può essere un problema poiché ci costringe a mantenere la riproduzione del video a schermo (cosa pericolosa, oltre che probabilmente illegale) e non permette ovviamente di mantenere attivo in primo piano un’app per la navigazione satellitare.

In questo caso ci viene in soccorso l’app Tubex (ci sono diverse app con questo nome, quella di cui sto parlando è quella linkata) che consente di aggirare il problema. Possiamo accedere con il nostro account di Google che usiamo per YouTube, ritrovando i canali a cui siamo iscritti e video consigliati, ed avviare ciò che desideriamo. Uscendo dall’app il video si stopperà ma potremo riavviarlo dal Centro di Controllo di iOS e continuare ad utilizzare iPhone con l’audio in background. Una funzione utile è poi quella che permette di mettere il video in modalità solo audio, cliccando sul simbolo delle cuffie in alto a destra. In questo modo, anche lasciando l’app aperta ci verrà mostrata l’immagine di copertina del video, con solo l’audio in riproduzione. Infine è possibile scegliere la risoluzione dello streaming video, con opzioni differenziate per la connessione Wi-Fi e dati cellulare, scegliere la velocità di riproduzione ed impostare uno sleep timer.

Purtroppo l’app effettua anche un blocco delle pubblicità apparentemente non removibile, cosa che non mi fa piacere poiché vorrei fosse riconosciuto ai creatori di contenuti ciò che meritano per il loro lavoro. Per questo motivo cerco di utilizzare l’app Tubex solo nelle situazioni in cui risulta strettamente necessaria, come in auto appunto, sfruttando invece il player ufficiale in tutte le altre situazioni.