Chi dice che due grandi rivali non possano alla fine diventare almeno in parte amici? Il business è business, del resto, chiedere ad Apple e Samsung. Difficilmente, però qualcuno avrebbe scommesso su un’alleanza tra Intel e AMD. Poteva essere considerata improbabile, se non addirittura impossibile, considerata l'elevata competizione tra le due realtà. A maggior ragione sembrava un'eresia pensare a tale scenario visto il ritorno in forze di AMD grazie ai Ryzen. Eppure c'era chi già da tempo nei rumor ci scommetteva su, e alla fine ha avuto ragione: arriveranno processori Core dotati di grafica Radeon.

Questi nuovi modelli entreranno a far parte della potente serie H destinata al mercato laptop. La GPU, di cui al momento è ignoto se si tratti di una della recente generazione Vega o una più vecchia, presenterà alcune personalizzazioni in base alle esigenze di Intel. Tra esse rientra anche una dotazione di memoria HBM2. Di fatto diventeranno molto più simili a soluzioni con grafica dedicata, in cui non vi è necessità di fare affidamento sulla RAM principale. Al momento non è dato sapere se l’uso di quest’ultima potrà essere effettivamente evitata, in assenza di dettagli esatti sui quantitativi di memoria, ma considerata la maggiore compattezza dei banchi HBM2 rispetto ai più consueti GDDR5 non è affatto un'ipotesi da scartare. Un’ulteriore benefit in questo contesto è rappresentato dall’introduzione del sistema di comunicazione EMIB, acronimo di Embedded Multi-Die Interconnect Bridge, che velocizza il trasferimento delle informazioni tra i vari componenti all’interno dello stesso chip, prestando anche attenzione ai consumi energetici.

La nuova soluzione in tandem Intel-AMD uscirà nel 2018 e certamente non mancherà di far discutere. Senz'altro la più infastidita sarà nVidia, grande rivale di entrambe per quel che concerne la grafica e che rischia di vedersi sottrarre quote di mercato. Al contempo, qualche grande produttore di computer che già ama mescolare le soluzioni delle due aziende potrebbe essere invece molto allettato da questo pacchetto unico, col meglio dei mondi in uno spazio più ridotto. Qualcuno ha detto Apple e MacBook Pro?